Un commento

Corso Garibaldi, sperimentazione finita Piaciuta al 68% dei commercianti

galimberti-mp

Corso Garibaldi: finisce la sperimentazione, come era già scritto negli accordi iniziali con la Soprintendenza. Lo ha annunciato lo stesso sindaco Galimberti alle 19, poco prima della serata conclusiva della serie di animazioni che hanno interessato il corso pedonalizzato dal mese di agosto. Il sindaco ne ha fatto un bilancio: circa 30 eventi organizzati, +35,48% di accessi al Villa Glori rispetto ad agosto 2013;  il 64% dei passanti intervistati ha ritenuto l’iniziativa utile per vivacizzare la città, il 68% dei commercianti ha gradito la sperimentazione.

Dunque nei prossimi giorni verranno rimosse le strisce blu che hanno segnato il ‘fiume urbano’ per due mesi, oltre alle piazzole colorato per il gioco, arredi inclusi.

La serata finale ha preso il via con la Clap orchestra di Max Bedani (composta da Pietro Cottarelli Andrea Balestreri, Carlo Gozzoli, Giulia Zapparoli, Filippo Cavagnoli, Filippo Cocchi, Alessandro Ghezzi, Elio Ghezzi, Alessandro Turini, Gabriele Rastelli, Eduardo Meazzi, Matteo Zametta e Stefano Villa), un’esibizione caratterizzata dagli incastri ritmici a diverse sonorità dei materiali di scarto derivati da uso quotidiano, che ha catalizzato l’attenzione del pubblico, si sono concluse oggi pomeriggio le animazioni che per due mesi hanno animato il tratto di corso Garibaldi dopo la riqualificazione attuata nei primi giorni di agosto. E, come era avvenuto al momento dell’inaugurazione di questa  esperimento di rigenerazione urbana, c’erano tanti giovani e, soprattutto, tanti bambini con i loro genitori. Un aspetto che il sindaco Gianluca Galimberti, affiancato da Barbara Manfredini, assessore alla Rigenerazione Urbana e Città vivibile, ha colto per dire che è soprattutto dai giovani che bisogna partire se si vuole uscire dal momento di difficoltà che il nostro Paese sta attraversando.
“Alla fine di questo progetto sperimentale e temporaneo che, pur nelle diverse opinioni, ha stimolato questa via, altre vie, la città intera – ha detto fra l’altro il sindaco – abbiamo dimostrato concretamente cosa intendiamo per rigenerazione urbana: le persone, i bambini in particolare, che si riappropriano degli spazi intesi come luoghi di incontro, di relazione nella quotidianità e nella semplicità dei giochi  disegnati per terra, nella freschezza degli eventi proposti a bambini, giovani e adulti. Il progetto ha stimolato, nel bene e nel male, noi cittadini a pensare e dialogare sulla città, sulla sua estetica, sulla sua fruizione, sulle prospettive”.
Ha poi aggiunto il primo cittadino: “Il ‘fiume urbano’ in corso Garibaldi ha stimolato la nascita di richieste e di dee da parte di altre vie della città. Per questo stiamo studiando un bando sulla rigenerazione urbana. Siamo soddisfatti di questo progetto: ringraziamo tutti coloro che ci hanno dato l’idea, i residenti e i commercianti, i cittadini che hanno partecipato e quelli che hanno espresso perplessità. E’ stata una sperimentazione positiva. Lo prendiamo come un inizio”.
Galimberti ha ringraziato l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Piacenza, Giorgio Cisini, venuto a Cremona per vedere da vicino la sperimentazione.
Dal sondaggio tra i passanti, sono stati raccolti 558 questionari: il 64% ha ritenuto l’iniziativa utile per vivacizzare la città; oltre la metà (53%) hanno gradito la sperimentazione contro il 38% che non l’ha gradita. Quasi il 90% degli intervistati ha apprezzato le iniziative, oltre la metà (54%) ha espresso la volontà che l’iniziativa continui.
Venendo ai commercianti: sono stati raccolti 85 questionari da cui emerge che il 68% ha gradito l’iniziativa e il 53% ha espresso la volontà che continui, anche se c’è stato poco tempo per riscontare vantaggi significativi sull’attività commerciale. Un buon inizio dunque dal quale partire con nuove idee, portando questa esperienza, come ha rimarcato l’assessore Barbara Manfredini, in altre zone della città ed anche in periferia.
E infine, spazio alla danza. Nell’ambito del più grande evento europeo di sport per tutti, il “Move Week”, si è tenuta l’esibizione  “Danza in corso” in collaborazione con il Coordinamento Danza di Cremona che ha visto coinvolte le scuole Danzare a Slapstick, Dance Studio C, Il Laboratorio, Rdb Blue Company, Specchio Riflesso Danza, Dancenter, Centro Danza Vitien, Centro Danza Sporting Life e Il Sorriso di Hathor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Bon, l’era ura!!