Commenta

Fil rouge, nuovi appuntamenti per la prossima settimana

camera-commercio

Continuano gli appuntamenti nell’ambito dell’iniziativa “Fil Rouge – Le scuole di musica nelle città”, un progetto che porta fuori dalle aule direttamente nel territorio cremonese le migliori proposte delle scuole di musica di Cremona e dintorni.

L’obiettivo è far dialogare le istituzioni musicali, fiore all’occhiello della tradizione cremonese, direttamente con le città, gli spazi pubblici e tutto il distretto turistico. In questa seconda sessione di appuntamenti il “filo rosso” della musica passa venerdì 17 ottobre a Cremona, e sabato 18 ottobre a Casalmaggiore e Crema con proposte musicali diverse ma tutte legate alla grande tradizione classica ad opera delle migliori realtà accademiche del territorio.

In particolare, venerdì 17 ottobre, alle 17.30 all’Auditorium della Camera di Commercio di Cremona, si esibirà il “Vida Ensemble” dell’Istituto Comprensivo Cremona Tre (scuola secondaria di primo grado ad indirizzo Musicale “G. Vida”). Si tratta di un gruppo strumentale composto da chitarre, flauti, tastiere, violini e percussioni, formato da studenti della scuola ed ex alunni che, proseguendo negli studi musicali, offrono la propria esperienza rimanendo legati affettivamente al gruppo di musica d’insieme. Il repertorio spazia dalla musica classica alle colonne sonore, alla musica latinoamericana; nel concerto di venerdì, a cura dei professori Corrado Braga e Paolo Garilli, verranno suonati brani scelti da Astor Piazzolla a Bach, passando per Morricone e gli Inti Illimani, con le sonorità esotiche di temi popolari giamaicani e altre suggestioni musicali dal mondo.

Sabato 18 ottobre, alle 16.30 alla Chiesa S. Carlo Borromeo di Crema spazio, invece, al concerto d’organo a cura dell’Associazione Culturale Musica Sempre e della Scuola di Musica Claudio Monteverdi di Crema. Tema della performance: “Gravità e Leggerezza, Le due anime dell’organo barocco”, con musiche – tra gli altri – di Bach, Böhm e Dandrieu.

Nel frattempo a Casalmaggiore, alle 17.30 di sabato 18 ottobre al Museo Diotti, gli allievi di pianoforte della Scuola della Società Musicale Estudiantina si esibiranno in un’ampia selezione di grandi classici (Per Elisa di Beethoven, Valzer di Chopin) fino ad approdare ai più affermati autori del nostro tempo (Morricone, Allevi, Einaudi): una scelta che ha l’obiettivo di celebrare la musica nella sua totalità e annullare qualsiasi confine oltre i gusti e le attitudini.

Gli appuntamenti del weekend sono dunque la conferma della filosofia del progetto Fil Rouge, concentrata sulla divulgazione dei valori musicali collegati al prestigio delle più belle realtà del territorio. A chiudere il calendario degli eventi sarà l’ultima sessione, quella del 15 novembre a Cremona (nel cuore delle celebrazioni della grande Festa del Torrone) e a Crema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti