Un commento

Amore polemico su Cremona Solidale: 'Voto contro me stesso'

amore-evid

L’ex assessore ai servizi sociali Luigi Amore “vota contro se stesso” e boccia il bilancio consuntivo dell’azienda comunale Cremona Solidale che gestisce i servizi sociali del comune e il centro geriatrico. Lo ha fatto in consiglio comunale, dichiarando di votare in maniera opposta rispetto a quello che aveva fatto in commissione. Un “no” polemico  nei confronti dell’attuale amministrazione di centrosinistra che quando era all’opposizione “ha sempre votato contro o al massimo si è astenuta, nonostante cinque anni di andamento positivo, di risposte alle domande e tre anni senza aumentare le rette. Oggi voto contro, visto che mi hanno sempre votato contro. Non c’è stata collaborazione costruttiva negli anni precedenti, noi abbiamo sempre avuto numeri importanti e utili e nessuno ce l’ha mai riconosciuto. Se le cose van bene, vanno bene indipendentemente dall’appartenenza politica. Noi abbiamo fatto bene in 5 anni e vedo che molti spunti sono stati ripresi anche nel programma di Galimberti. L’Azienda l’abbiamo lasciata ‘in carne’. Ma complessivamente sono state pagate tasse per 1 milione 800mila euro e lo Stato ringrazia. Bisognerà tornare a riflettere sulla situazione giuridica”. Il riferimento è alla volontà espressa dalla precedente amministrazione di centrodestra, di trasformare Cremona Solidale da azienda speciale del comune a fondazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • antonio1956

    Ho letto qualche giorno fa di un buco quasi milionario (mi avevano detto che……). Oggi anziché assumersi la responsabilità la si butta in polemica votando contro se stessi. La nuova frontiera della responsabilità assume toni fantascientifici. Alé.