Un commento

Continua la pioggia torrenziale in città, sottopassi, cantine e cortili allagati

pioggia-evid-nuova

Auto in panne, sottopassi allagati, cortili e cantine invasi dall’acqua e infiltrazioni dai tetti: questo il bilancio di una mezza giornata di maltempo in città. Oltre 40 le richieste di intervento ai Vigili del fuoco da parte di cittadini in difficoltà, sia in centro che nelle zone immediatamente limitrofe. Grosso lavoro anche per la polizia municipale, soprattutto allo Zaist e a Borgo Loreto. Allagato anche il sottopasso pedonale dell’Itis, con evidenti problemi per gli studenti che uscivano da scuola.

I problemi sono iniziati intorno alle 9 della mattina, quando il primo fortissimo rovescio di pioggia ha mandato in tilt la città. Come sempre accade i sottopassi di via Eridano e di via Bergamo si sono subito allagati, rendendo impossibile il passaggio delle auto, tanto che si è reso indispensabile l’intervento dei Vigili del fuoco per spostare quelle che erano rimaste ferme. Situazione pesante anche in via San Bernardo, proprio di fronte all’ufficio per il ritiro delle raccomandate delle poste di Cremona, dove l’acqua ha reso difficile l’accesso agli utenti.

Intanto il maltempo non accenna a diminuire, e al primo rovescio ne sono seguiti numerosi altri, sempre decisamente forti. Secondo i meteorologi l’allerta meteo proseguirà almeno fino alla serata di lunedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marco

    Le risposte all’emergenza da parte del Sindaco saranno:
    1. chiudere gli occhi e cominciare a Sognare;
    2. dare la colpa alla vecchia maggioranza;
    3. comunicare che prima di qualunque decisione verranno convocate delle riunioni con i cittadini;
    4. emettere un comunicato nel quale viene detto che Cremona è capitale della cultura e che bisogna rigenerare la città;
    5. emettere un altro comunicato nel quale verrà detto che l’emergenza deve essere vista in modo multiculturale e deve servire per diffondere la cultura della pace;
    6. dipingere di blu i sottopassi;