Commenta

Libera, Piva passa il testimone a Pierluigi Filippini

piva-evi

Domani la Libera Associazione degli Agricoltori elegge il nuovo presidente. Dopo due mandati Antonio Piva passerà il testimone a Pierluigi Filippini, agricoltore cremasco di 56 anni. Il nuovo presidente sarà comunque espressione del gruppo dirigente che ha guidato l’associazione negli ultimi anni, infatti la componente che fa capo ad Antonio Piva ha mantenuto una larga maggioranza in consiglio anche se lo stesso Piva non è stato eletto come consigliere. Filippini è già stato presentato in Fiera da Piva al ministro Martina come futuro presidente con una sorta di passaggio di consegne. Emissari delle due parti (il gruppo non allineato con Piva vanta circa un terzo dei 36 consiglieri) hanno cercato un accordo unitario ma alla fine sono prevalse logiche di schieramento quindi due sono i candidati alla presidenza: Pierluigi Filippini, che dispone comunque di una vasta maggioranza, e il casalasco Mauro Begatti rappresentante del battagliero gruppo per il rinnovamento dell’associazione.

Probabilmente, come vuole lo statuto, sarà il decano dei consiglieri, il cremasco Cesare Pasquali (riconfermato in consiglio alla guida dei pensionati agricoli) ad indicare il nome del presidente su cui indirizzare i voti.

Il mondo agricolo sta vivendo, come hanno anche dimostrato i convegni in Fiera nei giorni scorsi, un momento particolarmente delicato e di grande crisi economica. La nuova gestione della Libera Associazione degli Agricoltori cremonesi avrà una serie pesantissima di impegni per rilanciare tutto il settore, un impegno sicuramente complicato anche per i malumori in seno a Confagricoltura Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti