Cronaca
Commenta5

No alla chiusura al traffico Raccolte 28 firme in corso Vittorio Emanuele

E’ arrivato per il momento a 28 il numero di firme raccolte tra i commercianti della zona di corso Vittorio Emanuele II, e presto anche tra i residenti, per dire no al progetto ventilato dall’attuale giunta, di rivoluzionare la viabilità in centro e coinvolgere nei piani per il nuovo assetto anche corso Vittorio Emanuele, via Monteverdi e via Ala Ponzone. I commercianti, dopo aver espresso soddisfazione per l’evitata chiusura al traffico veicolare privato durante la Festa del Torrone, s’apprestano a chiedere un incontro con il Comune a seguito dell’intenzione dell’amministrazione di posizionare le bancarelle degli ambulanti in via Monteverdi durante il mercato del mercoledì e del sabato, con conseguente chiusura al traffico del primo tratto del corso, dall’incrocio con via Ala Ponzone e via Monteverdi, invertendo in questo modo il senso di marcia proprio in via Ala Ponzone. Un incontro, scrivono, per opporsi alle sciagurate scelte di chiusure delle vie del centro.

La richiesta di riconsiderare il posizionamento delle bancarelle nei giorni di mercato in via Monteverdi si basa sul fatto che – sostengono – come già vissuto per la festa del Torrone dell’anno passato i negozi di corso Vittorio Emanuele e via Monteverdi hanno subìto un calo del fatturato e tale calo si verrebbe a creare tutto l’anno, a questo punto, durante gli appuntamenti mercatali. Ciò che i commercianti temono di più è che la scelta di collocare le bancarelle in via Monteverdi sia preludio alla chiusura definitiva del traffico in corso Vittorio Emanuele  esponendo – si legge nella petizione  – a sicuro rischio di chiusura tutte le attività commerciali dell’area. “Restiamo in attesa – si conclude la petizione –  di una convocazione sulle problematiche esposte, in difetto della stessa esamineremo forme concrete di protesta”.

Simone Bacchetta

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti