Commenta

S. Sigismondo e MdV nel circuito d'arte di Expo e del festival MiTo

sigismondo-evid

La chiesa di san Sigismondo e il museo del Violino con annesso auditorium Arvedi. Queste le uniche due eccellenze artistiche della provincia di Cremona inserite nel percorso ‘Belle arti’ curato da Vittorio Sgarbi per Expo 2015. Il ‘catalogo’ è stato presentato oggi, 11 novembre a Milano. Questa la descrizione dell’itinerario cremonese: “Museo del Violino,  ospitato nel Palazzo dell’Arte di Cremona, ha sede in un monumento all’architettura italiana. L’auditorium Arvedi è un prodigio di ingegneria acustica e ha 464 posti. Le sue caratteristiche hanno consentito la registrazione in diretta di concerti eseguiti nella sala, portando Cremona e la sua tradizione musicale a punto di riferimento e modello internazionale. La chiesa di San Sigismondo, del Cinquecento, ha al suo interno affreschi di Giulio Campi, Bernardino Campi e Bernardino Gatti”. Questo stesso capolavoro rinascimentale, oggi parte del complesso claustrale delle suore Domenicane, tornerà alla ribalta nel 2015 anche come sede di alcuni dei concerti organizzati in Lombardia nell’ambito del festival MiTo. Cremona e Bergamo saranno le due ‘città guida’ del Padiglione Stradivari che porterà i visitatori di Expo anche in altri luoghi d’arte adattati alla concertistica: oltre a San Sigismondo e al teatro Donizetti di Bergamo, anche la basilica di Sant’Andrea a Mantova, la Certosa, San Michele e San Pietro in Ciel d’Oro a Pavia, Villa Olmo e Villa Gallia a Como, Villa Menafoglio Litta Panza di Biumo a Varese, il Teatro Sociale a Brescia e il Vittoriale a Gardone, la Villa Reale a Monza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti