Commenta

Ecco il lungoPo invaso dall'acqua Task force riunita in Prefettura

https://www.youtube.com/watch?v=1TClPAvsHz4&feature=youtu.be

Continua a crescere anche se di poco il fiume Po a Cremona, ormai prossimo a 4,30 metri sullo zero idrometrico, mentre la task force della Protezione Civile sta tornando a riunirsi in Prefettura alle 12,30. Bloccati tutti gli accessi al fiume, a cominciare da quelli più accessibili sul lungoPo delle canottieri, ormai invase dall’acqua. Un comunicato è atteso alla fine della riunione, che vede coinvolti vigili del fuoco, Comune, Provincia, oltre a protezione civile.

La nuova onda di piena del Po, di livello 3 di criticità (criticità elevata), si sta propagando in queste ore nel tratto lombardo-emiliano del fiume. Come fa sapere l’Aipo, “Il colmo ha transitato a Ponte Becca intorno a mezzanotte con 5,23 m sullo zero idrometrico, oltrepasserà Piacenza entro il pomeriggio di oggi con valori stimati attorno ai 7,55 m s.z.i. e Cremona nella serata di lunedì con valori nell’intorno di 4,50 metri, leggermente inferiori a quanto in precedenza previsto”.

Oltre alle golene aperte, tuttora in larga parte allagate, anche le golene chiuse secondarie possono essere interessate dalla piena, mentre per quelle principali il franco risulterà notevolmente ridotto. Mentre si sviluppa questo nuovo incremento, permane un livello di criticità elevata (livello 3) anche nel tratto tra Casalmaggiore e il mare Adriatico, sia per i livelli attuali che per quelli previsti.

“Si richiama la necessità di assoluta prudenza nei pressi delle aree prospicienti il fiume e in generale in relazione a strutture o attività che possono essere interessate dalla piena” raccomanda Aipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti