Commenta

Da funzionario a dirigente, la Provincia non rinuncia alle promozioni

provincia-evid

Mentre sono scaduti oggi, 15 dicembre, i termini per la presentazione delle candidature  a dirigente del settore Area Vasta in Comune (e il verdetto ci sarà nei prossimi giorni) la Provincia ha concluso il suo breve iter istruttorio, durato poco meno di un mese, per reperire un altro dirigente oltre a quelli già in forza all’ente, precisamente per il Settore Manutenzione  e Sviluppo della rete stradale. In pratica si tratta della conferma dell’ingegner Cristiano Rebecchi, già a a capo dell’Unità di progetto Paullese sotto l’amministrazione Salini, che di qualifica è funzionario, ma che grazie alla procedura selettiva avviata il 17 novembre e conclusasi il 9 dicembre, è stato promosso a  dirigente a tempo determinato, per tutta la durata del mandato presidenziale.

Dovrà occuparsi della “sorveglianza, gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria viabilità provinciale direzione lavori, coordinamento sicurezza delle opere stradali eventualmente assegnate in sede di programmazione; completamento Paullese: direzione lavori, coordinamento sicurezza, progettazione nuovi tratti e opere complementari e connesse; attività e operazioni in materia di espropriazione; magazzino e gestione parco mezzi; monitoraggio e statistica relativa alla incidentalità”.  Si tratta di un settore che dipende dalla più ampia Area Infrastrutture stradali e Patrimonio al cui vertice c’è un altro dirigente, Patrizia Malabarba, area che comprende anche il settore Patrimonio diretto dal dirigente Rossano Ghizzoni.

La Provincia non sa ancora quali funzioni manterrà dal 1 gennaio, eppure gli incarichi dirigenziali sembrano resistere agli assalti della stretta finanziaria imposta dal Governo. In tutto i dirigenti dell’amministrazione provinciale sono 12, oltre al segretario generale, con retribuzioni tabellari pari a 43.625 euro lordi a cui vanno aggiunte retribuzione di posizione (variabile dai 22.ooo ai 44.500 euro) e poi retribuzione di risultato che oscilla di anno in anno tra i 6700  e i 13.550 euro (trattamento economico annuo al 30 giugno 2014).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti