Commenta

Onde blu su corso Garibaldi Animazioni costate 10mila euro

garibaldi-evid

L’inaugurazione di corso Graibaldi, nell’agosto 2014  (foto Sessa)

Pubblicato all’Albo pretorio del Comune il resoconto delle spese per l’animazione di corso Garibaldi nel periodo agosto settembre nell’ambito della sperimentazione “C’è un un fiume in corso Garibaldi”. 10.259 euro la spesa complessiva, di cui 4.880 gli spettacoli di intrattenimento per l’infanzia realizzati da Massimo Cauzzi, ditta Emme Ci e 4.758 per gli allestimenti realizzati dalla ditta Acid Studio. 172 euro il costo dell’energia elettrica addebitato da LineaPiù e 448 quello dei trasporti alla ditta Agliardi. Il finanziamento deriva in gran parte da Regione Lombardia, su voci di bilancio del 2013, relative  a contributi per progetti culturali; mentre in minima parte si tratta di contributi provenienti da privati nell’ambito del progetto ‘Io sto con Cremona’ del 2014.

Uno ogni settimana gli spettacoli che si sono susseguiti lungo corso Garibaldi durante i due mesi delle tanto discusse onde blu, con momenti musicali ed esibizioni di danza di vari gruppi, locali e non.

In precedenza, il comune aveva risposto ad un interrogazione del consigliere di Ncd Federico Fasani sui costi, specificando che le spese  “sono state sostenute da Aem e riguardano la posa di segnaletica, verniciatura e relativa cancellazione finale, attività tutte che rientrano nel contratto di servizio deliberato in data 11.02.1999, in forza del quale Aem spa gestisce i servizi del Comune di Cremona relativi alla segnaletica stradale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti