Commenta

Dietro la perfezione degli Stradivari, un errore? Studio del Massachusset

stradivari-film

La perfezione dei violini di Stradivari? Un errore. La sconcertante rivelazione arriva da uno studio del ricercatore Nicholas Makris, del Massachusetts Institute of Technology di Boston, ricerca poi pubblicata sulla rivista londinese Proceedings of the Royal Society; in sostanza, secondo i ricercatori, la perfezione dei violini creati da Antonio Stradivari non sarebbe altro che il frutto dell’errore nella progettazione e nella costruzione di questi strumenti. La notizia, battuta pochi minuti fa dalle agenzie di stampa, farà senza dubbio storcere il naso di non pochi cremonesi e soprattutto dei liutai.

Sempre secondo i ricercatori, ad aver contribuito alla nascita di questi strumenti così diversi dagli altri sarebbe stato, in particolare, “un progressivo cambiamento non voluto dei due intagli a forma di ‘f’ dai quali fuoriesce l’aria, frutto di variazioni casuali poi ripetute più volte”. Gli studiosi del Massachusset hanno ricostruito la genesi degli Stradivari realizzando unoo studio comparato, che è stato portato avanti per otto anni, fra i violini del maestro cremonese e quelli dei concorrenti. Sempre secondo i ricercatori, quello che loro definiscono ‘errore involontario’, poi preso a modello, avrebbe contribuito “a un suono più potente ma anche più raffinato, elemento principale del successo degli Stradivari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti