Un commento

Camion contro pullman di studenti in A21: ben 25 feriti di cui tre gravi Operato d'urgenza nella notte all'Ospedale Maggiore di Cremona il conducente del pullman: amputata la gamba

schianto-pullman-camion-evid

Foto Sessa

AGGIORNAMENTO – Il bilancio è di circa 25 feriti, di cui 3 gravi: queste le conseguenze del terribile schianto che si è verificato poco dopo le 21,30 di ieri sera in A21, a sette chilometri dall’uscita di Cremona (direzione Piacenza), tra i territori di Persico Dosimo e Corte dè Frati. A scontrarsi sono stati un autoarticolato che trasportava alimenti surgelati e uno dei due pullman sul quale viaggiavano una quarantina di persone, studenti liguri provenienti da Cairo Montenotte (Savona), con i propri insegnanti, di ritorno da una gita scolastica a Budapest.

In seguito allo schianto, il pullman si è rovesciato ed è finito in una scarpata. Immediatamente sono scattati i soccorsi: sul posto numerose ambulanze del 118 e auto mediche provenienti dall’ospedale di Cremona e da ospedali della bassa bresciana, diversi mezzi dei vigili del fuoco, gli operatori della società Autostrade Centro Padane e pattuglie della polizia stradale. Per permettere le operazioni di soccorso, l’autostrada, da Pontevico a Cremona Nord, in direzione del capoluogo, è stata chiusa. Gli studenti appartengono a scuole superiori e in particolare agli istituti tecnici di ragionieri e geometri. Almeno 10, tra studenti e insegnanti, sono stati ricoverati in ospedale, mentre 15 feriti sono stati medicati sul posto. Tre sono stati ricoverati all’ospedale Maggiore di Cremona: si tratta di uno dei due conducenti del pullman, di una insegnante e di uno studente. Gli altri feriti sono stati smistati tra gli ospedali di Manerbio e di Brescia.

Imponente lo spiegamento di mezzi di soccorso coordinati con grandissima efficienza dalla centrale operativa del 118. Fra automediche e ambulanze dei volontari sono state mobilitati otto equipaggi. Le operazioni hanno coinvolto anche i vigili del fuoco di Verolanuova e Brescia.

Le operazioni dei mezzi di soccorso hanno reso necessaria la chiusura del tratto di autostrada fra i caselli di Pontevico e Cremona Nord in direzione del capoluogo, mentre il traffico è stato dirottato sulla ss 45 bis. Per recuperare il camion e il pullman è stato necessario l’intervento di un’autogru dei vigili del fuoco. I lavori di ripristino del manto stradale sono proseguite fino a tarda notte.

AGGIORNAMENTO ORE 10.30 – Dei tre feriti trasportati presso l’ospedale Maggiore di Cremona, il primo, un’insegnante, è stata dimessa questa mattina. Il secondo, uno degli studenti, è ancora in osservazione presso il pronto soccorso per la verifica dei parametri vitali, ma non è in pericolo di vita. Il terzo, l’autista, il più grave, si trova ora in terapia intensiva post operatoria. Durante la notte è stato infatti sottoposto d’urgenza ad un intervento alla gamba, che gli è stata amputata. L’uomo non è però in pericolo di vita, è vigile e i parametri vitali sono stabili.

Intanto i ragazzi feriti e ricoverati sono stati raggiunti in mattinata dai genitori, partiti durante la notte dalla Valbormida per raggiungerli. Gli studenti rientrati hanno raccontato ai giornalisti la propria ricostruzione dell’incidente: che il bus si era fermato nella corsia di emergenza per consentire ai due autisti di darsi il cambio e che mentre stavano per ripartire sono stati tamponati sul lato sinistro dal camion che li ha fatti sbandare fino a uscire di strada e ribaltarsi dentro un campo. I giovani sono usciti da un finestrino rotto.

La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio degli agenti della polizia stradale. Secondo le ricostruzioni fatte dagli studenti, sembrerebbe quindi che i due pullman della gita scolastica si fossero fermati in una piazzola di sosta. Dopo il cambio degli autisti, il primo pullman è ripartito senza problemi, mentre il secondo, al momento di immettersi, è stato urtato dal camion che sopraggiungeva in quel momento. Il conducente del pullman ne ha perso il controllo, finendo nella scarpata. I conducenti dei due mezzi pesanti sono stati sottoposti ad alcol test, risultati entrambi negativi.

Sara Pizzorni
Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Guest3

    Ma le piazzole non sono solo per le emergenze?