3 Commenti

Bus mezzi vuoti, Km e Comune riprovano a tagliare le corse

parco bus-evid

Sono iniziate le interviste ai passeggeri a bordo dei bus urbani della Km e proseguiranno per circa tre settimane. Si tratta di un rilevamento statistico sull’utilizzo delle corse del servizio urbano che Km spA ha affidato alla società Irteco. Le indagini consistono in brevi interviste ai passeggeri sulle caratteristiche dello spostamento e sull’utilizzo dei titoli di viaggio. Tutto il personale è riconoscibile tramite apposito tesserino.
“Si tratta di un’iniziativa che l’Amministrazione considera di grande importanza – dichiara l’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini – poiché restituirà una fotografia dell’utilizzo attuale del trasporto pubblico urbano e consentirà di avere una base di dati aggiornata da tenere in considerazione nelle scelte che riguardano proprio il trasporto pubblico locale. Questi strumenti acquistano oggi ancora maggiore rilevanza poiché, come dimostrano i recenti tagli regionali, ci si muove in un contesto di risorse sempre più scarse dove è necessario agire in modo mirato e puntuale al fine di evitare sprechi e ciò è possibile solo sulla base di una maggiore conoscenza dei dati reali”.

Proprio ieri l’altro in giunta è stata varata la revisione delle tariffe del trasporto urbano conseguente ai tagli della Regione. 10 cent in più il biglietto di corsa semplice, da 1,20 a 1,30 euro. Ma per far quadrare i conti l’aumento tariffario non basta: occorre dare una sforbiciata alle corse con pochi passeggeri. Non è la prima volta che Comune e Km ci provano, salvo poi aggiustare il tiro  di fronte alle proteste degli utenti. Grande risonanza ebbero quelle dell’estate 2013, quando in concomitanza con l’orario estivo vennero introdotti tagli sperimentali sulle corse e su alcune linee, che suscitarono le rimostranze soprattutto degli anziani diretti al geriatrico Soldi e all’ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Ma non si fa prima a chiederlo agli autisti, senza bisogno di PAGARE altra gente!
    Chi meglio di loro conosce le corse affollate o meno….. sveglia!

    • Guest

      Le Manfredini hanno preso alla lettera il “Non parlate al conducente”

  • Nokia

    Ogni amministrazione rifà gli stessi studi per arrivare a concludere che il servizio non è di trasporto pubblico ma un servizio sociale e, come tale, non comprimibile.