Un commento

Obbligava quattro giovani a prostituirsi Arrestato 34enne romeno

Prostitute-

Un romeno di 34 anni residente a Soresina è finito in manette con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. L’uomo è stato arrestato a Piacenza dai carabinieri dopo un anno di indagini. Secondo l’accusa, il 34enne teneva segregate quattro ragazze (tutte ventenni romene) nella sua abitazione di Soresina per poi portarle lungo la via Emilia Pavese tra San Nicolò, Calendasco e Piacenza. Le lucciole erano obbligate a vendere i propri corpi anche per mezzo di minacce e percosse. Nell’abitazione di Soresina i militari hanno trovato una pistola giocattolo al quale era stato tolto il tappo rosso di riconoscimento e proiettili d’arma da fuoco veri. Una delle ragazze, in particolare, era stata portata in un luogo isolato lungo il greto del fiume Trebbia e minacciata di morte con un’arma da fuoco. Il romeno l’aveva sorpresa a parlare con un cliente e sospettava che la giovane potesse aver rivelato qualcosa sulla sua drammatica situazione. Il 34enne è rinchiuso nel carcere delle Novate. Proprio in queste ore la sua convivente è stata denunciata dai carabinieri di Soresina per essersi collegata abusivamente alla rete di erogazione del gas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremona ai cremonesi

    E il sequestro di persona no. Lui e la sua convivente persone inutili sulla terra.. Spero Almeno che le 4 ragaZze possano cominciare ad avere una nuova e positiva vita