Commenta

La Vanoli rimonta di 15 punti ma non riesce nell'impresa contro Cantù: 79-76

vanolicantu-evid

Luca Vitali in azione nel match di dicembre al Palaradi contro Vitasnella Cantù (foto Sessa)

La netta vittoria riportata nel recupero infrasettimanale dall’Acqua Vitasnella Cantù contro la capolista EA7 Emporio Armani Milano ha dato grande carica ed entusiasmo al caloroso ambiente canturino. La compagine allenata da Pino Sacripanti ha praticamente proseguito sulle ali dell’entusiasmo contro la Vanoli Cremona superandola 79-76 (Cremona ha conservato a suo favore la differenza canestri). La compagine cremonese non ha demeritato ed ha contrastato sino alla fine la squadra di casa. Per i biancoblu ancora una prestazione di spessore, di carattere e compattezza: Cremona non ha avuto timore della stella dell’Acqua Vitasnella, Metta World Peace, 35enne di grande esperienza con ben 15 anni trascorsi ad altissimo livello in Nba. E’ un giocatore che, tuttavia, durante il match effettua parecchi tiri molti dei quali impossibili e non sempre a segno. Sono partiti bene gli ospiti portatisi in testa con Campani e Vitali poi raggiunti e superati dai locali. Vitali dirige bene le operazioni, segna e distribuisce assist ai compagni ed al 10’ tiene i suoi in testa 19-15. Purtroppo nella seconda frazione Cantù aumenta molto il ritmo e la Vanoli Cremona accusa il colpo. Da un fallo antisportivo fischiato a Daniel, inizia il grande momento per i brianzoli che infilano un super parziale portandosi sul 31-19. Vitali interrompe il digiuno e ridà fiato ai cremonesi che va al riposo 42-30.

Nel terzo periodo Cremona è trascinata da Clark ed Hayes che approfittano della poca opposizione della prima linea difensiva di Cantù e riducono le distanze sul 56-50 al 26’. Al 30’ il punteggio è 63-59. Il sodalizio del presidente Vanoli non molla, si mantiene a stretto contatto dei canturini sul 70-67 al 37 ma sono due triple consecutive di Feldeine e Abass a creare il break decisivo che Cremona non riesce più a ribaltare. Ora al termine della stagione regolare mancano tre giornate e Cantù ha agganciato in graduatoria Bologna al settimo posto. Vitali e compagni se hanno  ancora forze e lucidità possono continuare a lottare per l’ottavo posto. Domenica alle 12 al PalaRadi arriva Venezia.

Marco Ravara

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti