Commenta

Tasse più alte e redditi più bassi Le imprese cremonesi secondo Cna

taxrate-evid

Il numero 10 in classifica si addice a Cremona. La città è in decima posizione tra i 115 capoluoghi italiani per tassazione totale (total tax rate) delle piccole imprese  e decima nella classifica dei capoluoghi con il reddito medio pro capite più basso. In pratica, siamo tartassati di tasse e il reddito medio delle piccole imprese, così come dichiarato al fisco è tra i più bassi d’Italia. 16mila euro l’anno, mentre la classifica dei più ‘poveri’ è guidata da Reggio Calabria con 12.500 euro. La media italiana è pari a 18.930 euro. Per contro la tassazione totale sulle imprese, che comprende tributi locali e non, è pari al 68%, contro una media italiana 62,2%.

Lo rivela l’Osservatorio piccole e medie imprese di Cna, in uno studio pubblicato da Repubblica, che prende in considerazione l’anno 2015. Se è vero che la tassazione complessiva è diminuita dell’1,7% tra 2014 e 2015, questo è dovuto “interamente all’abolizione della componente lavoro dell’Irap. Il progresso sarebbe stato ben più corposo se non fosse stato dimezzato dal maggior prelievo dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e dei contributi previdenziali degli imprenditori (Ivs). Infatti, il taglio dell’imposta sulle attività produttive si è trasformato in reddito d’impresa, quindi immediatamente soggetto all’Irpef”, scrive l’inserto economico finanziario del quotidiano. A Reggio Calabria, la città che si è piazzata prima nella classifica 2015 per fiscalità, il total tax rate tocca il 74,9%: dunque, i tre-quarti del reddito prodotto dalle piccole aziende finiscono allo Stato. In tre anni il balzo è stato del 12,5%. La situazione è difficile anche a Bologna, seconda con il 72,9%, e a Napoli, terza con il 71,9%. Seguono Roma con il 71,7% e Firenze con il 70,9%. All’opposto, i comuni meno onerosi sono Cuneo, con il total tax rate che si ferma al 54,5% e Gorizia con il 55,2%.
Si lavora per il Fisco fino a metà agosto, afferma la Cna: oltre 6 euro per ogni 10 generati dalle aziende finisce in tasse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti