Commenta

Danni black bloc, dalla Regione via libera a fondo per risarcimenti

AGGIORNAMENTO – Dalla Regione via a un fondo per risarcire i danni da atti vandalici come quelli provocati dai violenti durante la manifestazione dei centri sociali del 24 gennaio a Cremona. “Abbiamo formalizzato in Giunta il provvedimento per il risarcimento da atti vandalici, come era stato annunciato dal presidente Roberto Maroni, presentando l’emendamento da un milione e mezzo di euro, su cui, ovviamente, c’è la copertura economica”. Lo ha spiegato l’assessore all’Economia della Regione Massimo Garavaglia, presentando oggi, in conferenza stampa, insieme al vicepresidente Mario Mantovani, i provvedimenti deliberati nell’odierna seduta della Giunta regionale.

Il provvedimento con la creazione del fondo da un milione e mezzo di euro “vale per tutto il 2015 – ha spiegato Garavaglia – e vale per la città di Milano, ma, eventualmente, anche per altre realtà che abbiano già subito danni, penso al Comune di Cremona, o che possano subire analoghi danneggiamenti vandalici da parte di folli”.

“Per le erogazioni degli indennizzi – ha continuato Garavaglia – abbiamo un meccanismo molto semplice e rapido: di intesa con il Comune, in questo caso quello di Milano, vengono censiti i danneggiati e i danni effettivi, agli esercizi commerciali o alle autovetture per esempio, e, una volta fatta la lista dei danni, cominciano le erogazioni”. “Il presidente Maroni ha già sentito il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, per arrivare in tempi rapidi a mettere in pista questa procedura e far partire subito gli indennizzi – ha fatto sapere l’assessore -, per cui ai cittadini danneggiati basterà presentare l’istanza con i danni subiti al Comune, che effettuerà una valutazione congiunta con la Regione e quindi si procederà all’erogazione dei fondi previsti in questo emendamento da un milione e mezzo. Un meccanismo, lo ripeto, semplice e rapido”. “Ovviamente – ha concluso Garavaglia – trattandosi di un intervento solidaristico, non si può cumulare a eventuali indennizzi assicurativi”.

“Tentiamo di arginare una ferita – ha spiegato Mantovani – che purtroppo ha colpito la città di Milano. Il fondo regionale riguarderà però tutta la Lombardia e non solo la città di Milano, coprendo anche, ad esempio, i danni subiti dalla città di Cremona a seguito di manifestazioni di carattere vandalico, in maniera tale da rappresentare al meglio gli interessi di tutti i cittadini lombardi”.

Grande soddisfazione da parte del Comune di Cremona: “Ringraziamo la Regione per l’attenzione che ha dimostrato anche per Cremona, ferita come Milano nel primo giorno di Expo da violenti a volto coperto – fanno sapere dall’amministrazione -. In attesa di leggere il testo del provvedimento e i criteri previsti per l’accesso ai contributi, esprimiamo soddisfazione per la decisione della Giunta regionale. In sinergia con la Regione ci adopereremo affinché questa misura possa risarcire coloro che sono stati danneggiati anche nella nostra città da questa inaccettabile violenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti