Commenta

Estorsione ai danni dei genitori 31enne finisce in struttura sanitaria Emersi altri quattro casi

carab-evid

E’ stato associato al Rems di Castiglione delle Stiviere, ossia alla Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza sanitaria, il 31enne di Cremona bloccato dai carabinieri, denunciato e ricoverato all’ospedale Maggiore il 9 maggio scorso per aver minacciato il padre nel tentativo di fargli prelevare 100 euro al bancomat per ottenere soldi con cui comprare sostanza stupefacente. Emersi altri casi. L’uomo, gravemente indiziato di estorsione continuata e tentata ai danni dei propri genitori, è divenuto oggetto di una misura di sicurezza personale emessa dal gip del tribunale cremonese su richiesta del pm Laura Patelli.

Le indagini condotte dai carabinieri hanno permesso di delineare un quadro molto grave: secondo i militari prima dell’intervento dell’Arma del 9 maggio vi erano stati altri quattro casi in cui i genitori erano stati costretti ad effettuare prelievi per circa 400 euro in quattro diverse circostanze a partire dall’8 dicembre 2014. Sulla base di tali elementi è scaturita nella Procura di Cremona la necessità di impedire la reiterazione del reato che associato ad uno stato di pericolosità sociale ed aggressività particolarmente grave, determinavano l’emissione da parte del gip della misura di sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti