Commenta

L'ora delle tasse Il 16 giugno prima scadenza Imu

soldi-tasse-evid

Le aliquote non sono ancora state deliberate dal consiglio comunale (a sua volta in attesa del decreto enti locali del Governo), ma il tempo delle tasse si avvicina. La prima scadenza è il 16 giugno, termine per il pagamento dell’acconto IMU 2015: se non sono intervenute variazioni, l’acconto da versare è pari al 50% dell’importo annuo versato nel 2014; se sono intervenute variazioni rispetto al 2014 (cioè sono cambiate ad esempio le percentuali di possesso, il periodo di possesso ecc.) è necessario ricalcolare l’importo annuo applicando le aliquote e le detrazioni riferite al 2014 e versare il 50% dell’importo. E’ possibile effettuare il calcolo on line sul sito www.comune.cremona.it.

L’Ufficio servizi ai contribuenti non effettua più i conteggi dell’IMU dovuta né la stampa del mod. F24. L’Ufficio è comunque disponibile per informazioni ed è anche attivo un servizio di assistenza telefonica per informazioni generali al numero 0372 407310. La seconda rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno 2015 dovrà essere versata entro il 16 dicembre 2015 e calcolata sulla base di quanto sarà deliberato per l’anno 2015: l’importo da versare dovrà quindi tener conto dell’eventuale conguaglio. Per assistenza nel calcolo dei tributi i contribuenti possono rivolgersi ai professionisti abilitati (centri di assistenza fiscale, patronati, commercialisti, associazioni di categoria ecc.).

TASI – Scadenza il 16 luglio, invece, per il pagamento dell’acconto TASI (Tassi sui Servizi Indivisibili) 2015, dovuto per le prime case. I moduli precompilati per il pagamento dell’acconto  vengono spediti direttamente ai contribuenti (provvede il concessionario del servizio di riscossione delle entrate comunali RTI I.C.A. s.r.l./Abaco S.p.A.). In caso di mancato recapito, l’Ufficio servizi ai contribuenti è disponibile per il conteggio dell’acconto e rilascio del modello di pagamento F24; è anche attivo un servizio di assistenza telefonica per informazioni generali al numero 0372 407310.

Anche in questo caso è necessario effettuare il pagamento tenendo conto che il Consiglio comunale non ha ancora approvato le aliquote e le modifiche ai regolamenti per la TASI 2015, pertanto, se non sono intervenute variazioni, l’acconto da versare è pari al 50% dell’importo annuo versato nel 2014; se sono intervenute variazioni rispetto al 2014 (cioè sono cambiate ad esempio le percentuali di possesso, il periodo di possesso ecc.) è necessario ricalcolare l’importo annuo applicando le aliquote e le detrazioni riferite al 2014 e versare il 50% dell’importo. E’ possibile effettuare il calcolo on line sul sito www.comune.cremona.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti