Cronaca
Commenta17

175mila euro per climatizzare il Museo M5S: 'Ma anche anziani soffrono il caldo'

Perchè spendere 175mila euro per la climatizzazione della sala del ‘400 nel museo civico, quando gli anziani che non hanno aria condizionata in casa sono costretti a recarsi nei centri commerciali per respirare? L’esordio della discussione sul Bilancio preventivo, iniziata questa mattina alle 10 in Comune, è di Maria Lucia Lanfredi, consigliera del Movimento 5 Stelle, che parte proprio dall’intervento messo in programma quest’anno per il Museo, al fine di salvaguardare il prezioso armadio intarsiato del Platina, di proprietà della Curia, e depositato al museo Ala Ponzone, gravemente danneggiato anche a causa del microclima non ottimale. “Avete stanziato – ha detto Lanfredi – più o meno quanto viene previsto quest’anno come accantonamento, obbligatorio per legge, per interventi alle  barriere architettoniche allo stesso museo. Mentre avete collocato l’anno prossimo l’intervento sui sistemi di sicurezza del museo per 150mila euro. Come spiegherete ai cremonesi questa scala di priorità? Ricordate che molti anziani cremonesi in questi giorni si rifugiano nei supermercati per ripararsi dalla calura estiva”. L’alternativa? “Il Comune cerchi un altro mecenate per l’intervento sulla climatizzazione al museo civico, oppure restituisca l’armadio alla Diocesi”.

Lapidario il commento del capogruppo Pd Rodolfo Bona: “Trovo sgradevole che venga messo in contrapposzione un intervento dovuto per la conservazione di opere capitali di Cremona, con i problemi degli anziani legati al clima. Lo trovo paradossoale e sono in difficoltà a rispondere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti