6 Commenti

Ztl, svolta green: aperta ad auto elettriche e limite dei 30 km/h

Con l’approvazione di quattro distinte delibere di giunta mercoledì scorso, portate dall’assessore alla Mobilità Alessia Manfredini, diventano effettive le modifiche alla ztl e alla regolamentazione della sosta in centro storico (e non solo). Novità che entreranno in vigore dal 1° settembre per quanto riguarda una prima fase sperimentale. Già molto è stato detto in merito ai nuovi varchi che entreranno in funzione e alla modifica oraria di quelli già esistenti: sette quelli attivi 0-24, tutti i giorni della setttimana, con sanzioni in caso di violazioni, eccetto per gli autorizzati e precisamente corso Mazzini intersezione via Santa Barbara; corso Mazzini intersezione piazza Roma; largo Boccaccino intersezione via Venti Settembre; via Sicardo intersezione via Platina; via Beltrami intersezione via Platina; via Cesare Battisti intersezione via Alessandro Manzoni; corso Garibaldi intersezione via Villa Glori (questo completamente nuovo).
I varchi elettronici a fasce orarie e giorni settimanali, attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 16.00, sabato e festivi dalle ore 0.00 alle ore 24.00, eccetto autorizzati, sono due: piazza Roma intersezione via San Filippo e via Verdi intersezione piazza Stradivari.
Tra le altre importanti novità del Piano, c’è l’estensione del limite di velocità dei 30 km/h in tutta la nuova Ztl, come già avviene in molte città. Il Piano inoltre strizza un occhio agli ambientalisti più convinti, prevedendo l’ingresso nella zona off limits compresa tra piazza Roma e via Verdi, alle auto elettriche con immatricolazione non antecedente al novembre 2012 e ai veicoli ad alimentazione ibrida elettrica di immatricolazione dal 2014 con emissione di Co2 uguale o minore di 120 g/km. Sarà però necessario richiedere agli uffici il permesso di transito.
La Giunta ha voluto anche semplificare le tariffe e le agevolazioni della sosta: in collaborazione con il gestore Aem (ma un dialogo è aperto anche con Saba) viene lanciato l’abbonamento mensile per l’utilizzo serale e notturno del parcheggio La Marmora di via Villa Glori, dalle 19 alle 8, ad un importo di 20,00 euro anzichè gli attuali 30,00 euro, per incentivare l’uso del parcheggio in struttura.

SOSTA, NOVITA’ PER I RESIDENTI – La giungla delle tariffe per la sosta viene semplificata, con la delimitazione di una nuova zona tariffaria denominata 1, a forte rotazione. Complessivamente le tariffe diventano 4, secondo uno schema concentrico che prevede una tariffa minore sul perimetro del ring (fuori dalla Zpru) e più elevata all’interno del centro storico. I residenti non potranno più usufruire della tariffa agevolata (che tanto dispiaceva ai commercianti) nelle vie Manzoni (tra via Battisti e piazza Roma), San Filippo (lato nord), piazza FIlodrammatici, via Ponchielli (alcuni tratti); via Platina (alcuni tratti); corso Matteotti (alcuni tratti); corso Garibaldi (tra via dei Mille e civico 102); via Trecchi (tra via Villa Glori e via Damiano Chiesa), piazza Vida, via Plasio. In compenso, in quella che era la zona tariffaria 2/A (ora eliminata) gli stalli a pagamento sono trasformati in stalli riservati ai residenti. Ulteriori modifiche riguardano poi piazza Cadorna e via Massarotti (primo tratto), viale Trento e Trieste (qui tutte le tariffe vengono uniformate). Vengono inoltre ricavati nuovi stalli a pagamento in zona tariffaria 1, senza agevolazioni per i residenti, nelle vie: corso Matteotti (lato nord tra civici 108 e 92); via Aselli ( a tratti); via Robolotti lato sud; piazza Gallina, largo Paolo Sarpi (tra via Manzoni e via Borghetto),

NUOVI STALLI A PAGAMENTO A SABA – Vengono individuati in via San Tomaso (area di intersezione con piazza Lodi), via Gallarati, piazza S. Angelo; via Ala Ponzone, via Monteverdi, parte di piazza Marconi che finora era esclusa.

4 ZONE TARIFFARIE – Parcheggiare nelle zona più pregiate (la 1 e la 2)  prevede la tariffa massima di 1,70 euro l’ora, per un massimo di due ore, con un minimo di 0,70 euro per frazione d’ora. In zona 3 (che comprende tra l’altro via Dante, piazza Libertà, parte di via Ghisleri, parte di via Massarotti ecc), si pagherà 1 euro l’ora, con tariffa minima per spezzone di 0,50 euro; mentre in zona 6 (le ex tramvie di via Dante, piano terra), resta la tariffa notturna di 1,50 per le 5 ore dalla mezzanotte alle 5.

g.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Nokia

    Novità???? Non erano norme del 2011? Le stanno solo applicando.

  • Nokia

    Novità???? Non erano norme del 2011? Le stanno solo applicando.

  • Marco Dini

    Nuovi

  • Marco Dini

    Nuovi parcometri più’ auto più’smog ….l’unico punto libero da auto e’ forse corso Campi.Per gli eventi e i festivi negozi tristemente chiusi …si passeggia tra le auto in sosta e i questuanti.Se il comune vuole fare cassa invece dei parcometri installi come fanno nel casalasco una ventina di speedcontrl divisi tra viale Trento Trieste via Dante e viale po

    viale Trento

  • Sorcio Verde

    Le finte scelte “Pseudoecologiste” di questa giunta.
    Ci macava solo che in ZTL potevano entrare solo le macchine bianche, nei giorni di plenilunio, con cielo sereno ed eravamo a posto.
    Per il resto gran pasticcio.
    Semplicemente ricoli.

  • Sorcio Verde

    Le finte scelte “Pseudoecologiste” di questa giunta.
    Ci macava solo che in ZTL potevano entrare solo le macchine bianche, nei giorni di plenilunio, con cielo sereno ed eravamo a posto.
    Per il resto gran pasticcio.
    Semplicemente ricoli.