Ultim'ora
2 Commenti

Autostrada Cr-Mn, puntuale arriva replica di Coldiretti

“Da subito abbiamo espresso un no convinto e motivato alla realizzazione della nuova autostrada Cremona-Mantova. Una posizione che riconfermiamo, prendendo atto purtroppo della determinazione della Regione nel voler realizzare quella che sarebbe una grave ferita per il nostro territorio e un evidente danno per tante imprese agricole. Troppe opere pubbliche faraoniche, che hanno sottratto suolo all’agricoltura e futuro alle aziende italiane, hanno poi dimostrato la loro inutilità”. L’intervento è di Coldiretti Cremona, sul tema “autostrada Cremona-Mantova”, di cui si è discusso giovedì durante il tavolo tecnico in Regione. Da dieci anni centinaia di ettari di campi sono bloccati dal ‘vincolo di pubblica utilità’ per il progetto dell’opera fra Cremona e Mantova lungo un tracciato di 60 chilometri che andrebbe a colpire 230 aziende agricole fra le due province (170 nel Mantovano e il resto nel Cremonese). “Il tutto in una regione come la Lombardia, che in vent’anni ha visto diminuire del 25% il suolo agricolo sceso sotto il milione di ettari – evidenzia Coldiretti Cremona –, mentre le aree urbanizzate sono aumentate del 235%. Sono dati che dovrebbero fare riflettere la politica e le istituzioni, ed interrogarsi su quale territorio e qualità della vita vogliamo consegnare ai nostri figli e nipoti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti