2 Commenti

Dov'è l'effetto Expo? Strutture ricettive sfiduciate: 'Il futuro? Prospettive negative'

Gli operatori delle strutture ricettive cremonesi sono sfiduciati alla luce dei risultati poco positivi nel periodo di Expo e la gran parte di loro nutre scarsa fiducia per il futuro. Altro capitolo delle indagini dell’Osservatorio Travel, realizzate dal Centro di ricerca per lo sviluppo del territorio dell’Università Cattaneo in collaborazione con Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia (vedi link in basso). Nel periodo primaverile (caratterizzato da risultati tutto sommato soddisfacenti) il sondaggio nel mondo della ricettività (alberghi e strutture extra-alberghiere) metteva in luce una fetta pari al 54,2% con prospettive positive percepite per il comparto turistico, mentre un 41,7% aveva un “sentiment” negativo per il futuro (nessuna risposta dal 4,2% degli intervistati). Sempre in primavera il 4,2% considerava “abbastanza buono” l’impatto di Expo sulla performance della propria struttura, mentre il 25% lo giudicava “modesto” e il 70,8% parlava di “nessun impatto”. In estate, nel periodo giugno-luglio, caratterizzato invece da risultati poco soddisfacenti se paragonati ai “boom” di quasi tutti gli altri territori lombardi, la situazione è decisamente cambiata. Solo il 36,4% parla di prospettive positive percepite per il comparto turistico, mentre il 63,6% vede il futuro in negativo. Quanto alle valutazioni sull’impatto di Expo, per il 9,1% è “abbastanza buono”, per un altro 9,1% è “modesto” e addirittura l’81,8% parla di “nessun impatto”.

RISULTATI SONDAGGIO SU PERIODO MARZO-MAGGIO

1

2

RISULTATI SONDAGGIO SU PERIODO GIUGNO-LUGLIO

3

4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Con questa amministrazione c’era da aspettarselo….

  • Sorcio Verde

    Con questa amministrazione c’era da aspettarselo….