Ultim'ora
Commenta

Bordate di Ventura contro sindaco mentre 'la città muore'

Lettera scritta da Marcello Ventura

Caro direttore,

Il Comune è diventato l’Agenzia Viaggi personale del Sindaco. RUSSIA – STATI UNITI – FUSSEN ( con la scusa del gemellaggio) – COREA – SHANGHAI ( anche alle fiere partecipa pur di viaggiare ). Tutto in 15 mesi. Intanto mentre il Professore si diverte, la città muore. Esiste nel territorio una crisi occupazionale fortissima.

Esiste una crisi generale della famiglia con molti problemi sociali ma quello che conta è occuparsi solamente del registro delle Unioni Civili. Come se toccasse al Professore sostituirsi al Governo.

Abbiamo alle porte la fusione LGH-A2A con tutti i problemi che ne derivano per utenti in difficoltà, dipendenti che perderanno il posto di lavoro, totale assenza nelle future governance, la città che conterà uno zero assoluto perché perderà tutto a livello territoriale. Ma tutto tace, non una parola. D’altronde predica trasparenza!

Vediamo ogni giorno una sempre più completa desertificazione del centro con negozi che continuano ad abbassare saracinesche. Ma le Assessore onnipotenti gridano al miracolo perché circolano meno autovetture.

La Degenerazione urbana avanza inesorabile, ed anche riguardo il problema della raccolta differenziata (fatta bene sarebbe da apprezzare) i cittadini sono sul piede di guerra e sono pronti a raccogliere firme per lo sporco, l’incuria e gli odori che ormai contraddistinguono e caratterizzano Cremona.

Ed il Professore? Non una parola, lascia la palla in mano ad alcuni assessori che si credono onnipotenti e parla solo attraverso comunicati stampa scritti dalla sua personale portavoce che pagano i cremonesi.

Per riuscire a parlare con il Professore passano mesi, ogni problema della cittadinanza è da lui sottovalutato. Basti pensare a Cremona Solidale: non ha ancora incontrato la signora Azzolini dopo quasi un mese dalla Commissione Vigilanza in cui ha fatto sentire la sua voce mostrando perplessità sul futuro dell’Azienda Speciale.

E riguardo al turismo fluviale tanto decantato durante la campagna elettorale cosa è stato fatto di concreto? Il Comune ha partecipato al pontone BARBIE per fare gite sul Po ma, udite udite….non ha neanche ancora pagato la sua parte! E’ per questo che fa finta che non esista?
Sindaco, dopo 15 mesi sarebbe ora di cominciare a preoccuparsi della sua Città, dei cittadini cremonesi che le pagano le tasse e dell’isolamento più totale nel quale ci sta portando.

E’ giusto che Cremona conosca veramente chi ha votato e chi ha voluto come Sindaco. Credo comunque che i cremonesi se ne stiano accorgendo: nessuno al di là di PD (ma non tutto, solo la minoranza) e del cerchio Magico ha il coraggio di ammettere di averlo votato.

Marcello Ventura
Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti