Commenta

Partita di calcetto antimafia tra sindaci e vecchie glorie cremonesi

Partita di calcetto tra una squadra composta da sindaci e amministratori e una formazione di vecchie glorie del calcio cremonese all’insegna della legalità e dell’antimafia. E’ l’evento che ci sarà domenica 25 ottobre al centro sportivo “Palabosco” di Gerre de’ Caprioli, inserito nel programma di iniziative locali della “Carovana antimafie”.

Si tratta dell’evento conclusivo della “Carovana antimafia”, organizzata dal Comitato territoriale di Arci Cremona e dal Coordinamento cremonese di Libera contro le mafie, e nasce da un’idea del sindaco di Gerre de’ Caprioli e presidente di Anci-Piccoli Comuni, Michel Marchi.

“La proposta – spiegano gli organizzatori – nasce dalla consapevolezza che anche i Comuni poco popolosi debbano cogliere l’urgenza dell’insediamento delle mafie nei nostri territori, testimoniata anche dai recenti arresti (spesso effettuati proprio in piccoli Comuni cremonesi e piacentini) di esponenti della ‘ndrangheta-

Alle ore 16.00 un momento dedicato ai bambini attraverso la realizzazione di uno dei capisaldi dell’educazione sportiva di Libera contro le mafie: la staffetta, la gara nella quale lo sforzo di ciascun componente della squadra viene condiviso attraverso i passaggi del testimone, simbolo dell’impegno di ciascuno e di tutti per raggiungere la meta.

Alle ore 17.30 gli amministratori scendono in campo per “dare un calcio alle mafie”: tra gli altri, è confermata la partecipazione di Andrea Virgilio per Cremona, Matteo Piloni per Crema e del Presidente della Provincia Carlo Angelo Vezzini.

Alle 19.00 il momento conclusivo con un buffet di prodotti del Commercio Equo e Solidale curato dalla Cooperativa Nonsolonoi di Cremona.

Volantino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti