Commenta

Il 102° compleanno
di Coppetti al Filo

La festa per il 102° compleanno di Coppetti (foto Sessa)

Mario Coppetti ha festeggiato domenica mattina con amici, suoi ex studenti e  rappresentanti di diverse associazioni il suo 102° compleanno. Una festa semplice, sentita, a tratti commovente intorno a uno dei patriarchi della nostra città. Il Filo (Associazione Zanoni, Anpi, Associaizone Partigiani Cristiani, Panathlon e Psi), di cui Coppetti è uno dei soci, ha fatto le cose in grande per rendere omaggio all’uomo, all’artista, al docente, al resistente, al politico, all’amministratore capace. Il sindaco ha portato a questo illustre concittadino (l’unico vivente dei grandi esuli antifascisti a Parigi con i fratelli Rosselli) il saluto di Cremona e l’abbraccio di tutta la città. Giorgio Mantovani, presidente del Filo, ha fatto gli onori di casa.
In tanti hanno voluto portare il loro saluto pubblicamente con un ricordo (l’architetto Mino Galetti ha ricordato la sua carriera in Comune, fin dalla sua assunzione e la grande collaborazione con Coppetti assessore ai Lavori Pubblici e vicensindaco), un aneddoto, un abbraccio. Poi è toccato a Coppetti che ha ricordato il suo passato, il suo presente e il futuro che gli resta di socialista democratico, amante della libertà e della giustizia, infilandosi un garofano rosso nell’occhiello della giacca. Auguri Mario, grazie da tutta Cremona.

1

2

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti