Un commento

Laurea in conservazione
e restauro degli strumenti
musicali al via dall'anno prossimo

Firmata dal Comune di Cremona la bozza di accordo per l’attivazione e la gestione del corso di laurea in Conservazione degli strumenti musicali, che vede coinvolti anche l’Università degli Studi di Pavia, il Politecnico di Milano, la Fondazione Museo del Violino, l’istituto Stradivari e Cr.Forma. La convenzione, che prende il via dall’anno accademico 2016/2017, avrà durata di 5 anni (che verranno tacitamente prorogati per altri 5, salvo disdette).

Il documento contiene tutte le indicazioni relative al nuovo corso di laurea, che avrà una molteplicità di sedi: la facoltà di Musicologia e le aule del Politecnico per l’attività didattica; Cr.Forma e la scuola di liuteria per le attività di laboratorio.

La collaborazione potrà inoltre estendersi all’attivazione di corsi e master universitari di primo e di secondo livello, di corsi di dottorato di ricerca e allo svolgimento di attività di ricerca e documentazione, anche attraverso la realizzazione di un centro studi.

Capofila della convenzione è l’università di Pavia (Musicologia), che detiene la sede amministrativa del nuovo corso di studi e la gestione didattica. Insieme al Politecnico, si occuperà anche di fornire la didattica di sua competenza. La scuola Stradivari collabora alla coordinazione didattica e fornisce la strumentazione necessaria per lo svolgimento del corso, così come la Fondazione Museo del Violino e il Comune di Cremona.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Ottimo, si sentiva la mancanza di un corso di laurea che avrà ottime possibilità…. di creare disoccupati!