Commenta

Ultimo dell'anno al Ponchielli
con il Mentalista Francesco Tesei
e con il brindisi di mezzanotte

Un ultimo dell'anno all'insegna dello spettacolo al teatro Ponchielli, dove Francesco Tesei (noto per il suo programma 'Il Mentalista' in onda su Sky) porterà in scena 'The Game'.

Un ultimo dell’anno all’insegna dello spettacolo al teatro Ponchielli, dove Francesco Tesei (noto per il suo programma ‘Il Mentalista’ in onda su Sky) porterà in scena ‘The Game’. Focus della serata sarà il controllo: dei pensieri, delle scelte e delle loro conseguenze sugli eventi. Appuntamento dunque giovedì 31 dicembre alle 21.15. Al termine dello spettacolo sarà possibile salutare insieme l’arrivo del nuovo anno con uno speciale brindisi, tanta musica per ballare, ma anche lenticchie e cotechino e dolci.

Definito dai media come il miglior mentalista italiano, Francesco Tesei da molti anni è l’ideatore di un genere di spettacolo assolutamente originale ed unico che sta riscuotendo un successo e un riscontro sempre più ampio. Diventato famoso in tv con il format “Il Mentalista” andato in onda su Sky, l’artista ha portato in scena, negli ultimi cinque anni, il suo spettacolo – Mind Juggler – visto ed applaudito da oltre 100.000 spettatori cui ora va ad aggiungersi il nuovo spettacolo The Game.

Lo spettacolo di Francesco Tesei non è prosa, anche se si basa su un copione preciso, non è musica, anche se l’utilizzo di questo linguaggio ha un ruolo importante per la riuscita “emotiva” dello show, non è monologo, perché non potrebbe esistere senza l’assoluto coinvolgimento degli spettatori, non è commedia, anche se è divertente e ironico, ma non è neanche (o solo) “magia”, perché tende sempre a lasciare un messaggio, una riflessione, un “contenuto” a chi vi assiste.

The Game è un insieme e un crescendo di momenti di gioco tutti complementari tra loro e presentati con un arco narrativo che li collega quasi come se fossero singole tessere di un unico puzzle: “il controllo di ciò che appare incontrollabile”. Un tema che Tesei ha deciso di affrontare sfidando ciò che è (o appare…) imponderabile per antonomasia-la fortuna – per suggerire come anche dietro di essa si nascondano meccanismi mentali ed emozionali tipici della natura umana, e quindi gestibili e controllabili. The Game è un invito a riflettere sul ruolo che ognuno di noi può avere anche nei confronti di ciò che sembra determinato da cause esterne.

Lo spettacolo ideato da Tesei si presenta, inoltre, unico ed insolito anche nella sua costruzione: la pre-scrittura di The Game, infatti, è stata avviata grazie ad un costante confronto “social” con oltre 17.000 utenti, invitati a rispondere a sondaggi, i cui risultati hanno determinato la struttura di momenti chiave dello spettacolo e la successiva la messa in scena definitiva è avvenuta attraverso  prove aperte al pubblico, per poter testare nella pratica gli esperimenti immaginati dal mentalista. Ad ogni replica, tecnica e improvvisazione coinvolgeranno gli spettatori scelti a caso, affrontando le diverse personalità del pubblico proponendo loro esperimenti – tra parole, numeri, scelte e azioni – ed arrivando sempre, nonostante le più diverse reazioni delle singole persone, ad una conclusione, ad una dimostrazione, ad un obiettivo che appare incredibile e magico ma che in realtà è guidato e controllato.

© Riproduzione riservata
Commenti