Commenta

Laurea in Conservazione
e Restauro dei Beni Musicali,
la sede sarà Palazzo Fodri

Palazzo Fodri

Avrà sede a Palazzo Fodri il nuovo corso di laurea magistrale quinquennale in Conservazione e Restauro dei Beni Musicali in via di approvazione in queste ore al Ministero. La domanda è stata presentata dal Comune di Cremona e dal partner Dipartimento di Musicologia di Cremona dell’Università di Pavia con la collaborazione del Politecnico di Milano con la facoltà di ingegneria e il laboratorio di analisi acustica presso il Museo del Violino, CrForma, Fondazione Museo del Violino, Istituto Monteverdi, Fondazione Stauffer. Allegata alla domanda vi è anche una bozza di progetto e di localizzazione  del corso universitario proprio nell’antico palazzo quattrocentesco acquistato qualche anno fa con lungimiranza dalla Fondazione Città di Cremona guidata da Umberto Lonardi.

L’accesso alla nuova facoltà avverrà da via Gerolamo da Cremona, dove un tempo vi era l’ingresso della Tesoreria per la Riscossione Tributi della Cariplo e il Circolo Fodri. Gli spazi saranno tutti al piano terra lungo via Gerolamo da Cremona e vicolo Fodri. Sono previste aule, diversi laboratori ed anche una sala acustica. Il corso quinquennale prevede infatti una netta prevalenza delle ore di laboratorio (2500) e 1130 ore di altre discipline. Alla fine del quinquennio si terrà un esame di stato abilitante per cui chi uscirà potrà fregiarsi del titolo di restauratore di strumenti musicali.

Il corso sarà riservato ad una decina di studenti l’anno e si articolerà in cinque posti per il restauro degli strumenti ad arco, a pizzico ed archetti ed in altre 5 in restauro di organi, rispecchiando in questo modo le vocazioni musicali del territorio cremonese e cremasco. L’accesso avverrà tramite concorso.

Dunque palazzo Fodri diventerà un vero e proprio centro  tutto dedicato al restauro. Infatti al pianoterra dell’ingresso dalla bellissima facciata tardo quattrocentesca vi sono già attivi i corsi e i laboratori di restauro di libri antichi, carte e pergamene mentre nel caveau vengono conservate le pergamene, le cinquecentine e i documenti di maggior valore.

© Riproduzione riservata
Commenti