Un commento

Tentata violenza, ma
incongruenze nel racconto
della vittima: storia inventata?

AGGIORNAMENTO - Sequestro e tentata violenza sessuale, ma qualcosa non torna nel racconto di una 26enne di Pizzighettone che è stata sentita dai carabinieri. Una storia inventata? Le indagini sono in corso.

di Sara Pizzorni

AGGIORNAMENTO – Sequestro e tentata violenza sessuale, ma qualcosa non torna nel racconto di una 26enne di Pizzighettone che è già stata sentita dai carabinieri. Una storia inventata? Lo stanno proprio accertando i militari dell’Arma che stanno effettuando verifiche su quanto accaduto. Dal racconto della giovane, sembra che questa mattina alle 7, appena uscita di casa, sia stata avvicinata da alcuni sconosciuti, pare nordafricani, che l’avrebbero minacciata chiedendole denaro e le chiavi dell’auto. Poi la 26enne sarebbe stata sequestrata e portata in un campo dove avrebbe subito un tentativo di violenza sessuale. Successivamente la donna, trovata sola e seminuda, è stata soccorsa dal personale del 118 che l’ha condotta in ospedale, riscontrandole lievi ferite. Gli esami medici hanno accertato che non è stata violentata. Subito la ragazza è stata sentita dai carabinieri. Nel suo racconto, però, sono emerse incongruenze e contraddizioni che farebbero sospettare che la presunta vittima abbia detto il falso. Sono in corso accertamenti e nelle prossime ore se ne saprà di più. Certo è che se risulterà che si tratta di un racconto inventato, nei confronti della 26enne potrebbe scattare una denuncia penale per simulazione di reato.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Nordafricani……?