Commenta

Alloni: '7 nuove farmacie
in provincia di Cremona
bloccate da 3 anni'

'Regione Lombardia è rimasta inadempiente e non ha ancora assegnato alla provincia di Cremona le farmacie che diversi paesi e alcuni quartieri di Crema e Cremona attendono da più di 1000 giorni'.

Avrebbe potuto essere un modo per rilanciare l’economia dei territori così come aveva previsto, ormai 3 anni fa, il Cresci Italia.
Eppure Regione Lombardia è rimasta inadempiente e non ha ancora assegnato alla provincia di Cremona le farmacie che diversi paesi e alcuni quartieri di Crema e Cremona attendono da più di 1000 giorni. In particolare sono 7 le nuove farmacie autorizzate in provincia di Cremona dal decreto.

“La Regione è dunque inefficiente”, secondo il consigliere Pd Agostino Alloni. “E, in questo modo, mentre tanti giovani attendono di aprire la propria farmacia, avviando così una nuova attività imprenditoriale, chi ha già una farmacia continua a tutelarsi dalla concorrenza”.
La pratica pare si sia impantanata nella burocrazia. E così, a più di 3 anni dalla chiusura del bando, oltre 300 sedi in tutta la Lombardia restano da assegnare.

“Tante attività imprenditoriali che potevano partire sono al palo”, ha concluso Alloni, “è davvero ingiustificabile. E, tra l’altro, ci sono paesi, come Cappella Cantone, Chieve o Ricengo, addirittura ‘scoperti’ e difficilmente si intravede una soluzione prima di giugno”.

© Riproduzione riservata
Commenti