Commenta

Sesso su una panchina del
corso a Piacenza: cremonese
a processo per atti osceni

Un 30enne cremonese è finito a processo a Piacenza con le accuse di atti osceni, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Un 30enne cremonese è finito a processo a Piacenza con le accuse di atti osceni, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità. Nel dicembre del 2014 il giovane era stato sorpreso da un vigilante su una panchina del Pubblico Passeggio mentre era intento in effusioni piuttosto spinte con una ragazza conosciuta quella sera in un bar della città. All’arrivo della polizia la donna si era allontanata, mentre il 30enne aveva dato in escandescenze, scagliandosi contro i poliziotti e minacciando di colpirli con una cintura. Nei suoi confronti era scattata una denuncia a piede libero. Nel processo, l’imputato è difeso dall’avvocato Gianmarco Lupi. L’udienza è stata aggiornata a maggio.

© Riproduzione riservata
Commenti