Commenta

Aiuto a donne in difficoltà,
c'è il progetto 'Autonomia,
Lavoro, Inclusione'

E’ partito il progetto “ALI – Autonomia, Lavoro, Inclusione per le donne”, che ha come obiettivo lo sviluppo di interventi di inclusione delle donne in condizioni di fragilità, in particolare nell’ottica di favorirne l’accesso alle opportunità di inserimento lavorativo-avvicinamento al lavoro.

Il progetto, che ha ottenuto un cofinanziamento di 15mila euro da Regione Lombardia nell’ambito del bando “Progettare la Parità in Lombardia 2015”, rientra nell’ambito delle attività del Centro Locale di Parità ed è promosso da una rete di soggetti del territorio con capofila il Comune di Cremona. Fanno parte della rete Provincia di Cremona, Azienda Sociale del Cremonese, Camera di Commercio di Cremona, Azienda Socio-sanitaria Territoriale di Cremona, Agenzia di Tutela della Salute Valpadana, Aida onlus Cremona, Associazione Donne senza frontiere, Zonta Club International Cremona, Soroptimist Club Cremona. Al percorso partecipano anche le organizzazioni sindacali Cgil Cremona, Cisl – Asse del Po e CST UIL di Cremona e Mantova, l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Cremona, Fondazione “Città di Cremona” e la Consigliera di Parità Provinciale.

L’iniziativa è rivolta alle donne con particolari situazioni di fragilità, in particolare inoccupate, disoccupate, con carichi di cura semplici o complessi (presenza nel nucleo famigliare di minori, disabili o anziani non del tutto autosufficienti), vittime di violenza, madri sole o separate.

Le principali attività che saranno messe in campo riguardano la sperimentazione di progetti individualizzati per l’autonomia e l’inclusione socio-lavorativa, la formazione per operatrici e operatori dei servizi territoriali sull’inclusione socio-lavorativa delle donne e l’informazione e la sensibilizzazione alle realtà profit e no-profit sulle pari opportunità di genere nel mercato del lavoro.

© Riproduzione riservata
Commenti