Ultim'ora
Un commento

Asse Cremona-Torino
sul filo delle acque del Po

Cremona protagonista a Torino nell'evento "Po, Missisippi e Tago: dialogo tra fiumi", organizzato martedì 22 aprile in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, nella prestigiosa cornice della Mole Antonelliana.

Cremona protagonista a Torino nell’evento “Po, Missisippi e  Tago: dialogo tra fiumi”, organizzato martedì 22 aprile in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, nella prestigiosa cornice della Mole Antonelliana da Città di Torino, Comune di Cremona e Gruppo Smat (società metropolitana acque Torino)  in collegamento diretto con l’iniziativa concomitante di Padania Acque a palazzo Trecchi a Cremona. Hanno partecipato il Sindaco del Comune di Torino Piero Fassino e il Sindaco del Comune di Cremona Gianluca Galimberti.

“C’è molto che collega Smat a Padania Acque, c’è molto che collega Torino a Cremona – ha detto Galimberti -. La nostra città e Torino sono legate dall’acqua del nostro fiume Po che unisce, non divide, ovest ed est, nord e sud, che deve essere sempre più valorizzato anche nell’ottica dello sviluppo. Ci uniscono la cultura e l’innovazione, come quelle del nostro genio Jannello Torriani che a Cremona da settembre valorizziamo all’interno di una grande mostra internazionale, e quelle dei grandi maestri liutai che hanno fatto grande il nostro saper fare liutario che oggi vive e si rinnova attraverso il Museo del Violino e i suoi laboratori di ricerca e tutto il Sistema Cremona, unico al mondo per il trinomio violini, musica e suono”.

torino dentro
Cristiano Zanetti, in qualità di curatore, ha presentato la mostra Jannello Torriani – Genio del Rinascimento, in programma da settembre al Museo del Violino e organizzata da Comune di Cremona, Unomedia, Fondazione Arvedi Buschini e Fundacion Juanelo Turriano, mostrando ‘L’Artificio di Toledo’, il complesso sistema meccanico inventato da Torriani che sollevava con regolarità l’acqua del fiume Tago fino alla fortezza dell’Alcázar. La direttrice del Museo del Violino Virginia Villa, il presidente di Friends of Stradivari Paolo Bodini e il conservatore delle collezioni Fausto Cacciatori hanno presentato il Museo del Violino con lo splendido auditorium Giovanni Arvedi, introducendo il concerto di ‘violini storici’ del duo Edoardo Zosi e Liu Pellicciai che ha incantato il pubblico presente e concluso l’evento. Durante la serata, inoltre, è stato proiettato il video “MissisiPo” con musica live di Francesco Garolfi ed è stata portata in scena la performance live “Un dialogo tra due fiumi” di Marzio G. Mian con Emanuele Turetta e Giuseppe Palasciano.

© Riproduzione riservata
Commenti