Cronaca
Commenta2

Dalla Regione un bando da un milione per gli artigiani degli strumenti musicali

La crisi ha colpito duro il settore degli strumenti musicali, di cui Cremona, con la sua liuteria, è leader indiscusso. A questo proposito dalla Regione Lombardia arriva un bando da un milione di euro dedicato alle micro e piccole imprese della filiera degli strumenti musicali. La decisone è stata approvata dala Giunta regionale su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini, in accordo con le colleghe Cristina Cappellini (Culture, Identità e Autonomie) e Valentina Aprea (Istruzione, Formazione e Lavoro).

“Quella degli strumenti musicali in Lombardia è una filiera fatta di artigiani dell’eccellenza e professionisti nella vendita e distribuzione, che ha subìto pesantemente i morsi della crisi e sulla quale vogliamo intervenire in maniera sussidiaria con questa iniziativa pilota per valorizzarla e aiutare le imprese a vincere la sfida del cambiamento” ha detto l’assessore.

Il bando sarà disponibile entro l’estate e finanzierà interventi volti ad aumentare la competitività delle imprese, a favorire l’aggregazione tra esse, a rendere più attrattivi i punti vendita, a migliorare i processi di produzione e ampliare le opportunità di sviluppo e crescita.

“Questa nuova e concreta misura – ha detto l’assessore Cappellini – va incontro alle esigenze dei nostri territori e nel caso particolare delle nostre micro e piccole imprese che rappresentano il tessuto produttivo lombardo e che anche in questo ambito rappresentano delle eccellenze. Il nostro auspicio è che questo strumento possa diventare una leva importante per rilanciare e valorizzare sempre di più tutto il settore musicale lombardo che, come lo spettacolo dal vivo in generale, rappresenta un’eccellenza nel panorama nazionale ed internazionale”.

“Queste realtà hanno la possibilità di diventare dei veri e propri luoghi di aggregazione giovanile favorendo la cultura e la conoscenza di un importante settore della nostra tradizione come quello musicale” ha aggiunto Aprea.

DESTINATARI – Micro e piccole imprese singole o aggregate in rete con all’attività prevalente o primaria di fabbricazione di strumenti musicali e commercio al dettaglio di strumenti musicali e spartiti con almeno un punto vendita ubicato sul territorio lombardo che presentino progetti di innovazione della propria offerta di servizi anche in partenariato con altri soggetti pubblici o privati.

TIPOLOGIA CONTRIBUTO – Contributo a fondo perduto fino ad un massimo del 50% della spesa complessiva ammissibile, nel limite di 10.000 euro per impresa. Il valore minimo del progetto presentato deve essere pari a 2.000 euro.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI – Tra gli interventi ammissibili: l’acquisto di software e hardware che permettano al punto vendita di fare marketing, vendita on line ed offrire servizi o attività aggiuntive (sale e cabine prove); attrezzature e strumentazione; consulenze tecniche esterne specifiche legate alla progettazione, realizzazione e rendicontazione dell’intervento; rifacimento delle vetrine e degli arredi e altre opere inerenti la struttura del punto vendita; costi per la formazione degli imprenditori e del personale impegnato nel progetto.

© Riproduzione riservata
Commenti