Un commento

Casetta di piazza Roma
inadeguata: trasferite in via
Aselli le guardie ecologiche

Il presidio delle Gev non tornerà in piazza Roma, nonostante i Giardini Pubblici siano sempre più spesso teatro di litigi e risse tra chi bivacca in zona montagnole e una presenza fissa, per quanto senza poteri i tema di sicurezza, potrebbe scoraggiare alcuni episodi. Le Gev sono state trasferite negli uffici comunali di via Aselli, al Settore Ambiente, per motivi di praticità, per facilitare lo scambio di informazioni con il personale del Comune ed usufruire di collegamenti internet e delle strutture comunali. Lo ha spiegato l’assessore all’Ambiente Alessia Manfredini nella risposta ad un’interrogazione di Giorgio Everet (Forza Italia). “I giardini di piazza Roma – chiedeva Everet –  sono da sempre punto di ritrovo per la piccola delinquenza. L’Amministrazione precedente aveva rimediato a questo problema collocando le Gev nella ex casetta del custode, mossa che è risultata azzeccata. Vista la situazione attuale e quanto ha fatto la Giunta nel relegare le Gev nei meandri degli uffici di via Aselli, chiedo di sapere le vere motivazioni per le quali sono state spostate e come l’Amministrazione vorrà sopperire a questa mancanza. Come si vuole potenziare la dotazione di mezzi per le Gev oggi molto carente?”.

“La postazione delle Gev collocata nell’ex casetta del custode – ha spiegato Manfredini – voluta dalla precedente Amministrazione, non garantiva una presenza costante, in quanto avevano orari e giorni prestabiliti. Il trasferimento in via Aselli è stato concordato con le Gev stesse. Ogni guardia ecologica volontaria adesso può accedere all’ufficio, stendere il rapporto di servizio, consultare internet e intranet con gli stessi accessi dei dipendenti pubblici. Può utilizzare in sostanza tutte le dotazioni proprie dei dipendenti e confrontarsi con loro. Con loro ci sono incontri costanti, programmazione condivisa, calendarizzazione di riunioni periodiche, una sempre più stretta collaborazione con gli uffici, in modo da mettere in campo azioni efficaci, quali il presidio estivo anche nei giardini pubblici e nel centro storico oltre che l’impegno per avere nuovi mezzi e l’organizzazione, nei prossimi mesi, di un nuovo corso per volontari”.

Le Guardie ecologiche volontarie saranno sempre più impiegate nella valorizzazione e salvaguardia anche di altre aree verdi cittadine, a cominciare dal PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) del Po e del Morbasco che comprende territori dei Comuni di Gerre de’ Caprioli, Bonemerse, Castelverde, Sesto ed Uniti, Spinadesco e Stagno Lombardo. “A loro va il nostro ringraziamento in quanto volontari e non retribuiti – aggiunge Manfredini –  perché spendono il loro tempo per azioni di presidio e di controllo del territorio, contrasto all’abbandono dei rifiuti ed educazione ambientale”.  “Hanno poteri di controllo e sanzionatorio regolati dalle norme nazionali e regionali, ma ricordo che non possono intervenire per garantire la sicurezza e non hanno potere sanzionatorio per quanto riguarda le infrazioni al Codice della strada. Per quanto riguarda i mezzi e le dotazioni delle guardie ecologiche volontarie, questi sono regolamentati da disposizioni regionali. La nostra volontà è di incrementare sia le biciclette in dotazione che sostituire la macchina attualmente in uso con un mezzo anche a basso impatto ambientale”.

Non soddisfacente, secondo Everet, la risposta del Comune, anche perchè l’ex casetta del custode era stata ristrutturata dalla precedente amministrazione allo scopo di farne un punto d’appoggio sia per le GEV, sia per la Polizia Muncipale. Collocata proprio vicino all’area più critica dei Giardini, tra i giochi dei bambini e le montagnole, doveva diventare punto di riferimento per la sicurezza, anche se le Gev per l’appunto non dispongono di poteri in questo senso. Mentre per quanto riguarda la presenza fissa della Municipale, il problema finora è stata la mancanza di risorse del Corpo per poter dislocare in pianta stabile degli agenti in questa zona.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Wi-Fi, 3g , 4g, LTE questi sconosciuti….