Un commento

V.Po: stop a sosta selvaggia
sul Morbasco; lampeggianti
in via Ciria, Lugo e Lambro

In viale Po il Comune prepara una stretta sul parcheggio selvaggio, soprattutto nel primo tratto, quello più vicino al centro. Nei prossimi giorni verrà installata nuova segnaletica per chiarire nel modo più preciso possibile che – ad esempio – le auto non possono sostare sul ponte sopra il Morbasco, invadendo la pista ciclabile e a volte anche parte del marciapiede. Una situazione che si protrae da tempo e che risulta ancora più evidente nei giorni di mercato e da quando la quasi totalità degli stalli che circondano la ztl sono diventati a pagamento. Ma il Comune sta pensando di intervenire anche sulla sicurezza degli attraversamenti pedonali, “per limitare – spiega l’assessore Alessia Manfredini –  i conflitti esistenti tra i ciclisti e le macchine in sosta migliorando la sicurezza. I primi interventi ipotizzati con i tecnici riguardano  le strisce di via Ciria / viale Po; quello di via Lugo e quello di via Lambro. Sono stati ottenuti i preventivi per alcuni interventi che prevedono, per tutti e tre gli attraversamenti, l’installazione di un portale illuminato che indica l’attraversamento ciclopedonale, dotato di lampeggianti gialli integrato da palo di illuminazione a intensità variabile e comandato da un sensore che lo attiva con l’approssimarsi del ciclista e/o del pedone. Da una prima stima il costo è di 54.400,00 euro più IVA, per un totale di 66.734,00 euro, ovviamente comprensivo delle opere elettromeccaniche ed opere edili per l’installazione dei pali, cordoli e quanto necessario. Questi interventi sono in attesa di un’adeguata copertura economica.

“Nel frattempo – aggiunge l’assessore –  si è già provveduto nei mesi scorsi al rifacimento della segnaletica orizzontale e si provvederà prossimamente al riordino di quella verticale, in funzione delle aree di sosta, in modo che soprattutto nel primo tratto ci sia una regolamentazione della sosta più sicura. La progettazione di questi interventi si inserisce in un progetto più ampio, in fase di condivisione con il Comitato di quartiere, che riguarda l’intero comparto viabilistico di viale Po, con la creazione di sensi unici, alla messa in sicurezza anche dell’attraversamento di via Portinari del Po e via del Porto e alla messa a norma della ciclabile di via del Porto”.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    66 milla euro per qualche palo con lampeggiante, che dire…. complimenti!
    Costerebbe meno dotare tutti i cittadini di Cremona di una lucetta da mettere in testa!