Commenta

Pensionato scomparso
a Spineda, continuano
le ricerche

Stanno continuando ininterrotte da sabato pomeriggio, 9 luglio, a Spineda e nel territorio circostante, le ricerche di Efrem Bresciani da parte di  Carabinieri, Protezione Civile e Vigili del Fuoco. Efrem Bresciani, 78 anni, era uscito nella mattinata di sabato per recarsi a fare un giro al cimitero del paese com’era abituato a fare quasi ogni giorno. La moglie lo ha atteso a lungo per il pranzo e non vedendolo rientrare si è ovviamente preoccupata.
Poi nel pomeriggio, perdurando l’assenza, si è rivolta alle forze dell’ordine. Efrem Bresciani è molto conosciuto anche per aver svolto a lungo l’attività di sagrestano della parrocchia, sempre a livello di volontario. Non ha mai manifestato atteggiamenti che potessero far pensare ad una perdita della memoria e anche per questo l’improvviso allontanamento solleva mistero e preoccupazione. Al momento della scomparsa Efrem Bresciani indossava una maglietta verde e un cappellino beige. Nelle ricerche è impegnato anche il sindaco di Spineda Davide Caleffi.

Le ricerche, con l’ausilio anche dell’elicottero, sono andate avanti nella notte tra sabato e domenica senza sosta, anche a terra con nucleo cinofili. Sono poi proseguite a pieno organico domenica mattina, con l’ausilio anche di Vigili del Fuoco di Cremona e Mantova e dei Carabinieri di varie stazioni del Casalasco, coordinate dal Maggiore Cristiano Spadano. Sul posto anche i gruppi di Protezione Civile “Il Grande Fiume” di Casalmaggiore e “Le Aquile Oglio Po” di Martignana di Po. Tutto il paese è letteralmente mobilitato, con i figli di Bresciani che si spostano in bicicletta per dare una mano. Alcuni canali sono stati svuotati dall’acqua, mentre i cani, che hanno annusato la traccia mediante gli indumenti di Bresciani, hanno portato dal cimitero, dove Bresciani è quasi certamente stato sabato mattina, alla zona industriale di Spineda. Ricerche, tuttavia, per ora ancora vane.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti