Commenta

Filippo Porcari alla
Cremonese. Domani
il via alla nuova stagione

foto Sessa

Tutto è pronto. Domani a mezzogiorno prenderà il via la nuova stagione della Cremonese. Raduno al centro sportivo Arvedi, tra volti nuovi (non pochi) e vecchie conoscenze. Giocatori e staff tecnico avranno modo di ricevere il nuovo materiale griffato Garman e ambientarsi presso le strutture del quartier generale di via Postumia. Poi, nel pomeriggio, andrà subito in scena il primo allenamento, sul campo 1. Tifosi e appassionati avranno quindi modo di seguire dalla tribunetta le prime fatiche del gruppo di Tesser. Giovedì e venerdì doppia seduta di lavoro: al mattino alle 10 e al pomeriggio alle 17. Poi, sabato mattina alle 9, la partenza per il ritiro di Ronzone, in provincia di Trento, dove la Cremo sarà ospite dell’Hotel Waldheim fino a venerdì 29 luglio.
Al momento sono già state fissate quattro amichevoli che vedranno impegnati i grigiorossi durante il periodo in altura. Prima uscita stagionale domenica alle 17e30 contro l’Alta Anaunia. Venerdì 22 alle 18 sfida contro il Pieve di Bono, mentre il giorno successivo alle 17e30 è stato fissato un test contro la Virtus Bolzano. L’amichevole più prestigiosa andrà in scena martedì 26 luglio alle 18, stavolta a Cles e non a Ronzone, contro il Trapani di Serse Cosmi e dell’ex Luca Nizzetto.

I NUOVI ACQUISTI – Quando mancano poche ore al raduno, la Cremonese mette a segno una tripletta. Porcari, Scappini e Procopio sono ufficialmente giocatori grigiorossi. Un centrocampista esperto, un bomber di categoria e un giovane prodotto di uno dei migliori vivai d’Italia.
Quello di Filippo Porcari è sicuramente un grande colpo. 32 anni, nato a Fidenza, nella passata stagione si è diviso tra Serie B e A, tra Bari e Carpi. Cresciuto nelle giovanili del Parma, Porcari può essere definito come un esperto in promozioni. Nel suo curriculum, infatti, non c’è soltanto il doppio salto col Novara di Tesser dalla Lega Pro alla Serie A, ma anche la storica promozione nella massima serie italiana conquistata con la maglia del Carpi. L’allenatore della Cremonese ritrova il suo pupillo, un elemento che di sicuro ricoprirà un ruolo importante nella rosa grigiorossa.
Non arriva dalla Serie A Stefano Scappini, ma il suo è un altro acquisto di primo piano. L’attaccante è reduce infatti da un campionato da record con la maglia del Pontedera. Con i 24 centri messi a segno ha conquistato il titolo di capocannoniere di tutta la Lega Pro, attirando di conseguenza gli interessi dei club più ambiziosi della categoria, ma anche di società di B. Alla fine la Cremo è riuscita a vincere la concorrenza, nella speranza che Scappini si possa rivelare il nuovo Brighenti.
Matteo Procopio arriva dalla Primavera del Torino, con la quale ha vinto il campionato 2014-15. Terzino sinistro, classe ’96, sarà l’alternativa di Gemiti in mancina.
La dirigenza è stata di parola. Il giorno del raduno Tesser avrà a disposizione una rosa completa al 90%. Il centrocampista Cavion e il difensore Polak verranno ufficializzati prossimamente. E poi c’è qualcosa da sistemare ancora in attacco. Sansovini è vicino alla conferma, ma c’è da vincere la concorrenza del Teramo. Mentre la questione Brighenti va risolta definitivamente. Il giocatore vorrebbe la B, ma la Cremo non ha ricevuto offerte concrete. Al momento l’attaccante è dunque a tutti gli effetti un giocatore grigiorosso.

Mauro Maffezzoni

© Riproduzione riservata
Commenti