Commenta

Dal 2018 arriva l'estratto conto
del contribuente: online
debiti e crediti verso il Comune

Quanto deve al Comune ogni cittadino? Presto sarà possibile saperlo in tempo reale. Dall’anno 2018 l’amministrazione vuole infatti avviare un nuovo servizio online, che consenta innanzitutto al cittadino di verificare in tempo reale la propria posizione in merito ai debiti e crediti maturati nei confronti del Comune, con evidenza di scadenze e pagamenti già effettuati, nonché di posizioni già inviate alla riscossione coattiva.

“Per raggiungere questo obiettivo si rende necessaria la costruzione di una banca dati certa (un “magazzino dati”) in grado di raccogliere dai diversi Servizi comunali e dal concessionario della riscossione (volontaria e coattiva) tutte le informazioni necessarie ad individuare lo stato dei rapporti patrimoniali con i singoli cittadini” spiega la Giunta nel Documento Unico di programmazione. “La certezza della banca dati si fonda principalmente sulla determinazione del carico tributario Imu/Tari per ogni immobile (foglio, mappale, subalterno), incrociando con sistematicità i dati provenienti dal Catasto, dall’Anagrafe Comunale, dalla Camera di Commercio, ecc.), attraverso procedure semplici di aggiornamento”. Una volta costituita la banca dati unitaria e condivisa, “attraverso una procedura di estrazione/interrogazione delle informazioni disponibili istituire un portale di accesso in grado di rendere ai Servizi comunali e ad ogni cittadino interessato un sorta di ‘estratto conto del contribuente’ in grado, con riservatezza e trasparenza, di consentire le verifiche necessarie”.

Le principali finalità del progetto sono di agevolare i contribuenti cremonesi nella conoscenza, in tempo reale, della propria posizione di debito/credito nei confronti del Comune, ma anche di migliorare i processi di verifica e controllo da parte dei Servizi comunali circa l’andamento delle riscossioni delle diverse entrate. Un’ulteriore azione per combattere l’insolvenza da parte della cittadinanza, una voce che incide negativamente sul bilancio comunale.

© Riproduzione riservata
Commenti