Cronaca
Commenta

Controlli anti binge-drinking, il labrador fiuta hascish e coca

I controlli dell’Arma per prevenire il fenomeno del binge-drinking hanno portato la scorsa notte a scovare varie dosi di hascish e cocaina in un locale pubblico a Pandino. Il servizio, approntato dagli uomini del Comando dei Carabinieri di Crema agli ordini del capitano Carraro, tra le 21 e l’1 di notte, era finalizzato soprattutto a tutelare i minori, troppo spesso coinvolti nella moda delle bevute selvagge e si è svolto con l’ausilio del cane Argo, un labrador addestrato dall’unità cinofila dei carabinieri di Casatenovo. Controllati gli esercizi pubblici di Castelleone e Pandino, in due fasi: prima attraverso personale in borghese, poi  con uomini in uniforme. Tutto in regola nei locali di Castelleone, mentre a Pandino  il fiuto del cane ha permesso di rinvenire una piccola quantità di hashish dentro la borsa di una donna ed una dose di eroina all’interno di un calzino di un giovane. Poi il cane si è diretto dietro al bancone, dove è stata riscontrata una modica quantità di hashish risultata di proprietà della barista. Il controllo è proseguito nel cortile: qui sono stati rinvenuti due pacchetti di sigarette gettati sotto una pianta, con all’interno uno spinello parzialmente fumato, alcune sigarette, una dose di cocaina. Durante il servizio sono state sottoposte a controllo circa 50 persone tutte residenti nel Cremasco. Nessuna violazione è stata rilevata a carico di minori. L’invito che l’Arma dei carabinieri rivolge ai gestori dei locali pubblici è quello di segnalare la presenza di eventuali avventori che abusano di sostanze proibite, evitando di somministrare alcolici in maniera smodata o nei confronti di minori. I controlli proseguiranno anche nei prossimi fine settimana.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Commenti