Politica
Commenta2

Con il ministro Martina chiude festa Unità: 'Riforma costituzione necessaria'

foto Sessa

Con l’intervento del Ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, si è conclusa lunedì sera, 29 agosto la festa dell’Unità di Cremona, la prima negli spazi dell’ex mercato ortofrutticolo. Il ministro, sollecitato dalle domande del giornalista Simone Bacchetta, ha parlato di riforma costituzionale (necessaria secondo i sostenitori del Si) e di politiche agricole. “La Riforma costituzionale – ha detto in toni pacati – è un cambiamento necessario e utile per l’Italia, che porti ad istituzioni più snelle, sobrie e veloci. Un passaggio da compiere pensando soprattutto a bisogni ed interessi delle imprese e dei cittadini. Dobbiamo essere meno legati ad una discussione autoreferenziale e maggiormente attenti alla necessità di istituzioni più rapide nel rispondere ai problemi del territorio. E questa riforma ci consente di fare un grande passo avanti’.

Martina è arrivato in serata da Crema con il segretario provinciale Matteo Piloni; ad accoglierlo alla festa, buona parte dell’amministrazione comunale: sindaco Galimberti, gli assessori Pd Maura Ruggeri, Andrea Virgilio, Alessia Manfredini; la presidente del consiglio Simona Pasquali (che serviva ai tavoli); il capogruppo Pd Rodolfo Bona. Tra gli altri consiglieri comunali presenti, Francesca Pontiggia,  Francesca Baldini, Luca Burgazzi; i sindaci Roberto Mariani e Davide Viola, la componente di segreteria Eleonora Sessa. Una festa, quella di quest’anno, che si proponeva anche di riprendere in mano un grande spazio pubblico, (di proprietà Aem) abbandonato da anni, nel cuore del comparto di riqualificazione urbanistica del City Hub. A credere molto in questa nuova location è stato uno degli organizzatori storici della festa, Claudio Rebessi.

unit 6 unit 5 unit 4 unit 3 unit 2 unit 1

© Riproduzione riservata
Commenti