Commenta

Niente più detriti
sotto il ponte di Po
Ripuliti i pilastri

Mesi e mesi di segnalazioni hanno sortito il loro effetto: finalmente sono stati rimossi i detriti accatastati ai piedi dei piloni che reggono il ponte sul Po, in particolare quello più vicino alla sponda cremonese. L’operazione è stata eseguita da parte di Reti ferroviarie italiane e fa seguito alle preoccupazioni espresse da tanti fruitori del fiume (ad esempio le canottieri), che da sempre mettono in guardia dai pericoli derivanti dalla presenza di grossi rami, alberi sradicati e quant’altro, che non riescono a defluire. Un problema che si fa importante soprattutto nel periodo autunnale, quando la corrente creata dalle forti piogge smuove questi ammassi, che spesso finiscono col travolgere le zattere delle società canottieri a valle, con le relative barche parcheggiate. Un caso simile accadde nel 2009 quando danneggiarono l’attracco e le imbarcazioni della canottieri Baldesio, con un danno di circa 80mila euro.  Del problema si sono fatti interpreti anche gli assessori del Comune di Cremona Alessia Manfredini e Andrea Virgilio che avevano inviato vari solleciti (uno il 22 agosto; un altro il 12 settembre) ai responsabili della manutenzione.

g.b

tronchi-5

Nella foto Sessa di repertorio, operaio al lavoro alcuni anni fa per rimuovere le cataste che periodicamente si accumulano.

© Riproduzione riservata
Commenti