Cultura
Commenta

Occhi nuovi per guardare il Caravaggio restaurato

Il Caravaggio restaurato è tornato al Museo Civico “Ala Ponzone” ed ora lo si può guardare con occhi nuovi. Si intitola ‘Riscopri Caravaggio’ l’iniziativa nata dalla sinergia tra il Comune di Cremona (Assessorato alla Cultura, Musei e City Branding) e Art-Glass® per valorizzare in modo innovativo e accattivante il quadro San Francesco in meditazione, recentemente restaurato da Mariarita Signorini e ambasciatore di Cremona in mostre nazionali e internazionali (le ultime Da Lotto a Caravaggio a Novara e Caravaggio and the Painters of the North al Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid).

Questa mattina, nella sala del Museo Civico “Ala Ponzone” che ospita il capolavoro di Caravaggio, il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e Antonio Scuderi, Amministratore Delegato di Art-Glass® Capitale Cultura Group, hanno presentato questo nuovo strumento che aiuterà il visitatore a riscoprire i particolari inediti del dipinto, riemersi grazie al restauro, e che rimarrà permanentemente e con nuovi sviluppi nel Sistema museale di Cremona. Erano presenti, tra gli altri, Barbara Manfredini, Assessora alla Rigenerazione Urbana con delega al Turismo, il consigliere Luca Burgazzi, Presidente della Commissione Cultura, Mariarita Signorini, che ha realizzato il restauro del dipinto, Maurizia Quaglia, dirigente del Settore Cultura, Musei e City Branding. Tra gli ospiti anche lo storico e scrittore Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione Fondazione Vittoriale degli Italiani, dal 2015 Direttore del MuSa, Museo di Salò, nonché Direttore di GardaMusei, associazione culturale e turistica fra comuni, musei, istituzioni con la quale Cremona ha iniziato a collaborare.

“Anche in questo progetto c’è la riscoperta della nostra storia per capire dove vogliamo andare. Il Caravaggio porta in sé un’idea forte di spiritualità incarnata in maniera strabiliante. È la stessa operazione del melodramma di Monteverdi che con la musica racconta l’umanità delle persone. Per questo oggi guardiamo non solo al Caravaggio ma alla storia della creatività. E lo facciamo con occhi nuovi. È l’idea che la cultura può essere raccontata con linguaggi nuovi che permettono di riaccostarsi al nostro patrimonio con passione ed entusiasmo. Non a spot ma in modo permanente nel Sistema Museale. Il ritorno del Caravaggio guardato con occhi nuovi dice della bellezza che siamo e del coraggio di innovare”, questo la dichiarazione del Sindaco Galimberti mentre scorrevano le immagini del San Francesco in meditazione, mettendone in evidenza suggestivi particolari che ora tutti potranno ammirare grazie alla tecnologia di Art-Glass®.

D’altra parte, come ha spiegato Antonio Scuderi, che ha definito questa come un’esperienza unica al mondo, la tecnologia viene utilizzata proprio per avvicinare il maggior numero possibile di persone all’arte. Aspetto questo ribadito anche Mariarita Signorini, che ha sottolineato come soprattutto oggi sia importante la comunicazione per valorizzare e fare conoscere il nostro patrimonio artistico, e in questo le nuove tecnologie possono offrire un aiuto davvero fondamentale.

Quella di Art-Glass® è una soluzione brevettata che permette, attraverso videoguide indossabili su occhiali multimediali, di viaggiare attraverso il tempo e la storia e dentro le opere, proponendo contenuti in realtà aumentata. Indossando gli smartglass come un comune paio di occhiali, il visitatore viene condotto alla scoperta di particolari inediti, con effetti 3D, animazioni e ricostruzioni digitali. Il percorso è arricchito dai contenuti storici audiovisivi, un vero e proprio “storytelling”, che rende l’esperienza immersiva, ma fedelmente agganciata al contesto reale, per una conoscenza dell’opera a 360°. Così è stato fatto con il San Francesco in meditazione di Caravaggio grazie ad un lavoro che ha coinvolto diverse persone per quanto riguarda i testi, in italiano ed inglese, la musica, le immagini, il tutto supportato dall’impegno e dal lavoro dello staff del Settore Cultura e Musei.

Il giovedì sera con il Caravaggio

Aperture straordinarie i giovedì fino alle 21.00

Per permettere a tutti di poter visitare il San Francesco in meditazione del Caravaggio e fruire della nuova esperienza immersiva grazie alla realtà aumentata Art-Glass®, la Pinacoteca del Museo Civico “Ala Ponzone” resterà aperta al pubblico con un orario prolungato fino alle 21 per 8 giovedì nei mesi di ottobre, novembre, dicembre e gennaio. L’iniziativa nasce in parallelo alla mostra Janello Torriani – Genio del Rinascimento aperta fino al 29 gennaio presso il Padiglione Amati del Museo del Violino. L’utilizzo degli occhiali è gratuito per tutto il periodo, compreso nel biglietto d’ingresso alla Pinacoteca. Ecco il calendario di queste aperture straordinarie: 13 e 27 ottobre, 10 e 24 novembre, 15 dicembre 2016, 12 e 26 gennaio 2017.

caravaggio-d

© Riproduzione riservata
Commenti