2 Commenti

Il freddo non aiuta il ricciolo
di Stradivari: per Natale
la statua resterà monca

Prosegue intanto l'allestimento degli addobbi natalizi: installati i primi altoparlanti sui corsi dello shopping.

Per il momento resterà senza ‘ricciolo’, il violino della statua di Antonio Stradivari collocato in corso Garibaldi di fronte alla casa nuziale dove abitò per un certo periodo il più celebre liutaio di tutti i tempi. I numerosi interventi di riparazione eseguiti dalla scorsa primavera sulla composizione in vetroresina non sono riusciti a ripristinare l’aspetto originario della statua, a causa di selfie maldestri o, più probabilmente, di ripetuti dispetti. Per questo il settore rigenerazione urbana del Comune ha deciso di soprassedere per il momento ad ulteriori riparazioni, anche perchè – spiega l’assessore Barbara Manfredini – le temperature troppo basse non favoriscono la presa della colla. Perlomeno, la parte dove è avvenuto il distacco è stata dipinta con la stessa tonalità del resto della statua e si riduce l’effetto visivo del danno. Intanto proseguono gli addobbi in centro storico in vista delle festività natalizie: sempre su corso Garibaldi sono stati installati gli altoparlanti (piuttosto vistosi)  per la diffusione di musica a tema, che caratterizzerà anche i corsi Campi e Mazzini. Ancora qualche giorno d’attesa, invece, per sapere quali dei proprietari dei negozi sfitti hanno aderito alla proposta del Comune di mettere a disposizione i locali per esposizioni temporanee. Quest’anno il tema scelto sono le foto storiche di Cremona com’era del Gruppo fotografico cremonese. Il Comune si occuperà di luce elettrica e pulizie, mentre i proprietari metteranno gli spazi. Inaugurazione degli eventi domani, 3 dicembre, con musica dal vivo itinerante.

g.b.

garibaldi-altroparlanti-evid

Gli altoparlanti in corso Garibaldi

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Sorcio Verde

    Ma perché farsi problemi,
    imponiamo ai liutai di Cremona di costruire da adesso in poi violini senza riccioli e intanto che ci siamo stacchiamo i riccioli da tutti i violini esistenti sul territorio cremonese, poi verniciamo dello stesso colore la parte spezzata, così nessuno se ne accorgerà, e lo Stradivari seduto sarà meno solo…

  • auro

    In effetti se si guarda attentamente l’espressione perplessa del liutaio verso lo strumento che tiene in mano verrebbe da pensare che manchi qualcosa……che sia proprio il ricciolo?