Ultim'ora
Un commento

Una grande Cremo
vince contro
Arezzo per 1-0

Arezzo – Cremonese 0-1

Arezzo (4-4-2): Borra; A. Luciani (dal 16’st Grossi), Barison, Solini, Sabatino; Bearzotti (dal 32’st Erpen), Foglia, Cenetti (dal 32’st Masciangelo), Yamga; Moscaredelli, Polidori. All. Sottili.

A disp.: Farelli, Muscat, De Feudis, Demba, D’Ursi, L. Luciani, Rosseti, Arcidiacono.

Cremonese (4-3-1-2): Ravaglia; Salviato, Canini, Bastrini, Ferretti; Scarsella (dal 43’st Cavion), Pesce, Belingheri; Perrulli (dal 19’st Porcari); Brighenti (dal 47’st Lucchini), Stanco. All. Tesser

A disp.: Bellucci, Galli, Procopio, Maiorino, Moro, Talamo, Scappini, Redolfi.

Arbitro: Carlo Amoroso della sezione di Paola, coadiuvato dagli assistenti Antonello Mangino e Antonio Santoro di Roma 1.

Gol: 10′ Stanco

Ammoniti: Cenetti, Pesce, Foglia, A. Luciani, Ferretti, Moscardelli, Borra

Corner: Arezzo 8, Cremonese 0

Una bella coreografia ha dato il benvenuto alla Cremonese sul campo dell’Arezzo, due fili di bambini ad accompagnare l’ingresso delle squadre con palloncini bianchi e amaranto lasciati volare in cielo. Partenza guardinga per la Cremonese che sa bene quanto sia importante questa partita per confermare la bella prestazione vista in campo con l’Alessandria. Rispetto alla formazione scesa in campo con i grigi manca solo Marconi squalificato, al suo posto Bastrini. Arezzo che spinge e Cremonese che gioca di rimessa, cercando di sfruttare le azioni in contropiede. E alla prima occasione della partita la Cremonese passa in vantaggio con Stanco, già autore di una doppietta nella gara d’andata. Al 17′ la prima occasione per l’Arezzo, un gran diagonale dalla sinistra che non trova lo specchio della porta.

Al 19′ Stanco avrebbe la palla del raddoppio, ma colpisce male il cross di Salviato e spara oltre la traversa. Arezzo aggressivo, ma è la Cremonese a rendersi più pericolosa quando attacca. Al 26′ doppia occasione con Bearzotti e Cenetti, il primo respinto da Ravaglia, il secondo fuori misura. Partita che diventa molto nervosa intorno alla mezz’ora, un fallo davanti alla panchina di Tesser riscalda gli animi e Cenetti e Pesce vengono ammoniti per reciproche scorrettezze. 35′ gran tiro di Luciani dalla distanza, Ravaglia in tuffo mette in corner. Squadre negli spogliatoi con la Cremonese in vantaggio.

La prima occasione della ripresa è ancora di marca grigiorossa con un tiro da fuori area di Belingheri alta sopra la traversa. Al 13′ Brighenti ci prova dalla destra ma trova l’esterno della rete. Al 17′ è Yamga a tentare il tiro da buona posizione ma non trova lo specchio della porta. Al 21′ brividi per la Cremonese per un contropiede dei toscani che culmina in un colpo di testa di Yamga per Polidori che non arriva a deviare il pallone. Al 48′ Cavion entra in area ma il suo tiro è a lato. Grande sofferenza nel finale ma la Cremonese ce la fa, ed espugna il Città di Arezzo.

Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti