Commenta

Festa del Salame, a ottobre
debutto: i primi eventi
organizzati nella tre giorni

Debutta, nel weekend da venerdì 20 a domenica 22 ottobre, nello scenario medievale del centro storico di Cremona, la Festa del Salame, evento gastronomico-culturale dedicato all’insaccato più conosciuto e amato al mondo, già preannunciata a ridosso della Festa del Torrone. Stand con salami provenienti dall’intero territorio nazionale punteggeranno il nucleo cittadino, offrendo ai visitatori l’occasione di acquistare prodotti distintivi ‘made in Italy’. In un percorso unico e continuativo – sia in senso spaziale che temporale – gli hotspot interessati dalla parte espositiva saranno animati anche da una serie di eventi tematici: spettacoli, degustazioni, show cooking e convegni ispirati all’arte salumiera e alle tradizioni legate all’allevamento dei suini.

Tutti gli appuntamenti saranno declinati per una fruizione trasversale, in modo da coinvolgere un pubblico di adulti e bambini, di esperti e di golosi. L’obiettivo prioritario della rassegna è valorizzare i salami della tradizione italiana che non sono soltanto buoni, ma anche adatti ad un’alimentazione equilibrata. La manifestazione è organizzata da Sgp Eventi e promossa dal Consorzio di Tutela del Salame Cremona con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Cremona, Confartigianato Alimentazione e Camera di Commercio di Cremona. Il programma prevede, fin da ora, alcuni appuntamenti di sicuro interesse.

A partire dal ‘Processo al salame’: il ‘principe’ degli insaccati viene letteralmente processato sulla pubblica piazza con tanto di requisitorie e arringhe: il salame è un killer silenzioso dal fascino irresistibile o una innocua squisitezza? Ad un giudice esperto è affidato il compito di pronunciare il verdetto di ‘innocenza’ o di ‘colpevolezza’. Degno di nota anche la sfida tra quattro promesse dei fornelli (una per ciascuna delle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, promotrici di “East Lombardy”),, a colpi di gustose creazioni culinarie. A base di salame, ovviamente. L’iniziativa si svolge sotto l’egida del Progetto ERG – European Region of Gastronomy.

In primo piano anche i migliori agriturismi delle dodici province lombarde, che metteranno in tavola i salami di produzione propria: un microcosmo di sapori e di saperi a confronto. Una giuria di gourmet e di tecnici verrà incaricata di eleggere il ‘re’ dei salami. Inoltre sarà possibile prendere parte a una serie di apposite degustazioni guidate e assistere allo show-cooking di uno chef stellato, invitato a cucinare piatti inediti utilizzando il salame. Protagonista anche il mondo del fumetto, che dedicherà una mostra al celebre salume.

© Riproduzione riservata
Commenti