Cronaca
Commenta

Addio al partigiano 'Lupo' Piazzi, ultimo combattente al Colle del Lys

foto Sessa

Nella notte è scomparso il Partigiano Ivano Piazzi, noto per tutti come Lupo. Pochi giorni fa, il 2 aprile, aveva compiuto 91 anni. “Lupo è stato l’ultimo a lasciarci della 17ª Brigata Garibaldi, che combattè al Colle del Lys” evidenzia Franco Bordo, deputato di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista. “Le mie condoglianze vanno ai famigliari tutti, ad Anpi Cremona e ad Anpi nazionale”.

“Ivano era un uomo che, assieme ad altri, ha fatto la scelta giusta e, con grande sacrificio, ha consegnato il bene più prezioso a noi e al nostro Paese: la libertà” commenta ancora Bordo. “Da parlamentare, ho il grande onore di essere mandato a rappresentare i miei concittadini laddove si esercita la democrazia, e so bene che l’avvio di questo grande meccanismo che, attraverso la libertà, tramuta sudditi e servi in cittadini, è stata opera dei Partigiani. Lupo ha dato un grande contributo a tutto ciò, a rischio della vita”.

“Lupo era per me, lo dico senza timore, un fondamentale termine di paragone nel quotidiano lavoro in Parlamento, laddove risulta necessario essere fermi, con la schiena ben dritta e contemporaneamente avere chiara la necessità di una positiva spinta costruttiva per l’Italia. Lupo, che si è dato totalmente alla causa della libertà, non ha esistato a giocarsi tutto per combattere il fascismo e far rifiorire il nostro Paese.

Fu un onore immenso per me averlo in visita alla Camera in occasione del 70° anniversario della Liberazione, quando scattammo una fotografia che conservo da allora come una delle più care; così come fu un onore condividere con Lupo la presenza a iniziative come quella dello scorso luglio, al Colle del Lys, quando ricordammo il sacrificio dei Partigiani, in larga parte cremonesi, della Brigata Garibaldi, che in quelle valli combatterono contro i nazifascisti. Grazie di tutto, Partigiano Lupo”, conclude Bordo.

© Riproduzione riservata
Commenti