Cultura
Commenta

Musica e beneficenza: consegnate 4 borse di studio

Apprezzata e molto applaudita l’esibizione dell’orchestra Monteverdi, lunedì sera, al Teatro Filo. I giovani dell’Istituto musicale cremonese, guidati dal maestro Francesco Fiore, hanno offerto un repertorio di primo livello, che ha spaziato da Vivaldi, a Mozart a Telemann. I cinque brani scelti hanno messo in mostra talento e sicurezza di un ensemble che ha lavorato duro – merito anche dei docenti dell’istituto – e che annovera alcune eccellenze. Lo si è capito ascoltando i diversi solisti che via via si sono avvicendati durante l’esibizione. In sala, il pubblico era numeroso e attento.

La serata è stata anche l’occasione per la consegna di quattro borse di studio, del valore di 300 euro ciascuna, da parte del Kiwanis Club Cremona onlus. Il presidente del Club, Giovanni Treu, e il direttore dell’Istituto Monteverdi, Andrea Cigni, hanno premiato gli allievi Somin Won Park, Jung Won Park, Francesco Scolaro, Stefan Stancic. A quest’ultimo e a Federica Valenti anche il prestito di due violini realizzati dal liutaio Stefano Conia.

Ma al concerto di lunedì era anche collegata la raccolta fondi da destinare al centro diurno di via Litta, “Casa d’oro”, che accoglie dal 2012 bambini con gravissime disabilità. L’idea è nata dopo la visita al Centro del direttore Cigni, che lui stesso ha definito “toccante”. “Credo che la musica – ha detto Cigni – serva anche a questo: creare occasioni di incontro, di conoscenza e di aiuto. Casa d’oro è un’esperienza straordinaria che merita di essere sostenuta”.

© Riproduzione riservata
Commenti