Commenta

Sgominata a Vigevano
banda di rapinatori violenti
Colpi anche a Cremona

Sgominata a Vigevano una banda di rapinatori che stava progettando un assalto a un portavalori in provincia di Piacenza con tanto di fucili automatici e bombe a mano. Tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016, il gruppo, composto da una decina di componenti, si era reso protagonista di altri colpi anche nelle province di Cremona, Alessandria, Lodi e Milano. Il primo febbraio del 2016 in un’area di sosta di Gadesco Pieve Delmona una guardia giurata di Piacenza era stata derubata di 2mila euro appena prelevati da una banca. Il vigilante aveva parcheggiato il furgone e si era allontanato, e al suo ritorno, oltre alla somma rubata, aveva trovato un finestrino rotto e una gomma bucata. Ma il colpo della vita, quello da mezzo milione ai danni di un portavalori di Piacenza per cui la banda si sta rifornendo di bombe a mano e fucili automatici, è stato mandato all’aria dagli uomini dell’Arma di Vigevano. A finire in manette, quattro persone residenti in provincia di Pavia, arrestate con le accuse di rapina aggravata e furto aggravato in concorso, ricettazione, danneggiamento, incendio. Si tratta di un 53enne residente a Vellezzo Bellini, un 45enne di Mezzana Bigli, un 29enne e un 35enne entrambi residenti a Pieve del Cairo. Ma del sodalizio criminale facevano parte anche altri cinque individui, anche loro residenti tra Mezzana Bigli, Pieve del Cairo e Certosa di Pavia, ritenuti fiancheggiatori e per questo denunciati a piede libero.

© Riproduzione riservata
Commenti